Il Lecce manda il Brescia in B. Ma la salvezza è ancora lontana

Mercoledì 22 Luglio 2020 di Francesco BUJA
Il gol di Lapadula
Questa volta Liverani la stava combinando grossa, togliendo due giocatori offensivi, Lapadula e Falco, quindi favorendo la pressione del Brescia.
Infatti le rondinelle hanno accorciato le distanze. Poi però ci ha pensato Saponara, il migliore dei suoi oggi, a mettere al sicuro il vantaggio dei giallorossi. Tre a uno il finale in favore dei salentini, retrocedono in B i bresciani. Ma dal Marassi non giungono buone nuove per i giallorossi: il Genoa vince il derby ed è ancora quattro punti avanti ai salentini.

SECONDO TEMPO
48': Gabriel blocca la pericolosa deviazione di Paz su cross di Tonali
46': palla di Saponara finita oltre il legno orizzontale difeso da Joronen
Decisi cinque minuti di recupero
45': tiraccio di Aye, alto. Intanto la notizia della vittoria del Genoa.
40': Joronen sventa il pericolo col corpo, su tiro di Barak
39': Gabriel blocca un insidioso colpo di testa da distanza ravvicinata
36': Torregrossa si eleva fra gli avversari e colpisce di testa, palla oltre la traversa34': ammonito Majer per aver ostacolato la ripresa del gioco
32': tiro di Saponara da fuori area, tiro centrale, Joronen para a terra
28': botta di Majer in corsa, respinge Joronen in corner
25': Gol! Saponara, lanciato da Tachtsidis, entra in area, si aggiusta il tiro e trafigge il portiere bresciano: 3-1
23': notizia da Marassi: Genoa in vantaggio sulla Sampdoria. E il Lecce, ora senza giocatori offensivi, è in chiara difficoltà
18': Gol! Dessena manda all'angolo alla sinistra di Gabriel girando in porta da circa undici metri, ma l'azione sarebbe viziata da un fallo di mano di un Torregrossa. Valuta il Var: 2-1.
17': Aye calcia a rete, ma Lucioni devia in corner
14': incredibile papera di Gabriel in presa alta, il quale salva poi la palla sulla linea, ma si riprende con un calcio di punizione per i salentini per un fallo
13': sostituzione per il Lecce: Majer al posto di Falco
1' inizia il secondo tempo. Cambi per Aye al posto di Gastaldello per Chancellor. E Liverani manda in campo Shakhov al posto di Lapadula



PRIMO TEMPO
Un buon Lecce detta la danza nella sfida con Brescia, quindi merita il vantaggio per due a zero. Mattatore Lapadula, a conferma che ai salentini fosse mancato un attaccante convincente. Bene Barak, Falco e Saponara, attento Gabriel. Spento capitan Mancosu. Orecchio teso verso Marassi per il derby tra Sampdoria e Genoa, quest'ultimo ora due punti avanti ai ragazzi di Liverani.
48': notizia da Genova: gol annullato ai rossoblù, ancora parità
Decisi quattro minuti di recupero
44': Brescia in dieci per un problema capitato a Tonali. Intanto giunge la notizia che il Genoa, inseguito in classifica dal Lecce, è nuovamente in vantaggio sulla Sampdoria41': Lapadula ci prova da distanza improponibile, non sorprende Joronen40': il Brescia si fa vivo in avanti, ma il tiro di Donnarumma va alle stelle
34': Lecce vicino al tris ma il tiro di Mancosu è bloccato da Joronen
32': Gol! Ancora Lapadula: infila di piatto la porta sulla respinta di Joronen. Azione portata avanti da Barak. 2-0
27': si ricomincia a giocare con una punizione battuta da Gabriel
26': pausa concordata
24': il guanto destro di Gabriel salva il Lecce su tiro da Zmrhal da distanza ravvicinata22': Gol! Lapadula la mette dentro di testa sul cross su punizione di Falco: 1-0.
21': cartellino giallo a Sabelli per l'atterramento di Falco17': concitata azione in area bresciana, Lapadula non tira in porta e serve Saponara. Ripartono gli ospiti e viene ammonito Paz per fallo su Torregrossa a centrocampo13': clamoroso errore di Mancosu messo da Lapadula davanti al portiere, il capitano passa letteralmente la palla all'estremo difensore bresciano11': combinazione Donnarumma - Torregrossa, quest'ultimo scaglia il sinistro ma la palla va sul fondo
8': testa di Lapadula su cross di Falco dalla destra, ma la punta giallorossa non riesce a mandare la sfera verso il secondo palo
6': vibrata protesta di Lapadula per aver subíto un fallo, l'attaccante chiede il penalty, ma l'arbitro non è d'accordo
1': iniziata la delicata sfida. Lecce in maglia giallorossa, rondinelle in completo bianco con richiami blu. Calcio d'inizio ai bresciani.
 
 



Aria da ultima spiaggia al “Via del Mare”, ma certamente non per la vicinanza dello stadio a San Cataldo, la marina dei leccesi. Sul terreno di gioco, infatti, questa sera si affrontano gli uomini di Liverani, staccati di quattro punti dalla quart’ultima in classifica, il Genoa, dal quale sono stati battuti domenica scorsa, e il Brescia, che è penultimo. Sia l’allenatore dei salentini che Diego Lopez, tecnico dei lombardi, nei giorni scorsi hanno caricato moralmente i propri ragazzi per le ultime quattro partite del campionato di serie A. All’andata si imposero i bresciani per tre gol a zero.
Tra i giallorossi mancherà lo squalificato Petriccione, e per lo stesso motivo le rondinelle non potranno schierare lo slovacco Spalek. Su sponda lombarda, incerto l’impiego di Balotelli; sul versante salentino Babacar sarà sostituito da Lapadula. Il Lecce recupera il fantasista Falco.

FORMAZIONI
Lecce:
Gabriel; Rispoli, Lucioni, Paz, Donati; Mancosu, Tachtsidis, Barak; Falco, Saponara; Lapadula. In panchina: Vigorito, Sava, Radicchio, Vera, Shakhov, Monterisi, Meccariello, Colella, Maselli, Rimoli, Majer, Dell’Orco. Allenatore: F. Liverani.

Brescia :
 Joronen; Sabelli, Chancellor, Papetti, Mangraviti; Zmrhal, Tonali, Dessena, Martella; Torregrossa, Donnarumma. In panchina: Andrenacci, Alfonso, Mateju, Gastaldello, Ghezzi, Aye, Viviani, Semprini, Bjarnason. Allenatore: D. Lopez.

Arbitro: Maresca di Napoli. Ultimo aggiornamento: 23:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA