Happy Casa fuori dalla Champions. Ricordato Kobe Bryant

Martedì 28 Gennaio 2020 di Antonio RODI
Finale da corrida in Ungheria, capitan Banks prova a calmare i tifosi della squadra di casa
L'Happy Casa Brindisi perde la settima partita esterna della sua avventura in Champions League dando così addio alle residue speranze di passaggio del turno.
Così, ad una giornata dal termine della prima fase (martedì prossimo, alle ore 20,00, i biancazzurri ospiteranno gli spagnoli del Saragozza) la squadra brindisina dice definitivamente addio alla manifestazione continentale.
Dopo l’omaggio doveroso a Kobe Bryant, fermandosi in campo per i primi 8 e 24 secondi in onore dei numeri di maglia da lui indossati, il Szombathely parte con il gas spianato volando sul 14-5. La reazione arriva con  Stone (10 dei 15 punti totali della Happy Casa nei primi 8 minuti) e la parità (a quota 21) arriva dopo qualche giro di lancette.
Il 16° punto di Stone (4/4 dai 6 metri e 75), all’8° (uscendo dalla panchina) di Sutton e ad una rubata di Thompson mentre Campogrande, Zanelli (tutti e due dalla distanza), Brown (tap in) e ancora Sutton danno il +11 (36-47) al 16’30”, ma è una fiammata che da li a poco andrà a spegnersi.

Il ritorno in campo dall’intervallo vede nuovamente i pugliesi poco lucidi su tutti e due i lati del campo, così da permettere ai campioni d’Ungheria di ricucire lo strappo e completare la rimonta al 256’ (61-58).
I viaggianti tornano avanti nel punteggio (68-72), ma la loro partita finisce praticamente qui. In un ambiente a dir poco infuocato, il Falco trova il 76-72 al 32’, volando fino alla doppia cifra di vantaggio (87-77) al minuto 37.
Di fatto mandando in archivio la contesa. Il finale della partita è molto caldo con i tifosi di casa che prendono di mira giocatori e tecnico del Brindisi seduti in panchina. Un espisodio che rende ancopra più amara la serata di Champions per il Brindisi che ora deve concentrare tutte le sue forze sul campionato. E sabato sera c'è l'anticipo contro l'Armani Milano.

IL TABELLINO
SZOMBATHELY-BRINDISI 93-83
Parziali – 26-23, 44-53, 68-70.
Falco Szombathely: Reddic 22 (9/12, 0/1), Curry 8 (2/3, 1/2), Perl 18 (6/11, 1/3), Varadi 11 (2/3, 2/3), Filipovity 18 (3/5, 3/4), Washington 6 (3/3, 0/1), Benke 6 (3/5, 0/1), Hooker 4 (2/3, 0/2), Lake (0/1 da 2). N.e.: Biro, Sovegjarto, Krivacevic. All.: Okorn.
Happy Casa Brindisi: Banks 18 (3/10, 4/8), Brown 4 (2/3 da 2), Campogrande 13 (2/4, 2/6), Thompson 5 (1/5, 1/2), Stone 19 (2/5, 5/9), Sutton 14 (6/8 da 2), Zanelli 5 (1/3 da 3), Gaspardo 5 (1/3, 1/2), Ikangi (0/1 da 3). N.e.: Cattapan. All.: Vitucci.
Arbitri: Zurapovic (Bosnia ed Erzegovina), Vulic (Croazia), Tomasovic (Svolacchia).
NOTE – Osservato un minuto di raccoglimento per ricordare la memoria di Kobe Bryant. Fallo antisportivo: 13’08” Campogrande (33-35); 26’50” Sutton (63-60); 35’23” Sutton (76-72). Tiri liberi: Falco 12/22, Brindisi 7/8. Rimbalzi: Falco 33 (Reddic 7), Brindisi 35 (Stone 9). Assist: Falco 20 (Perl 5), Brindisi 13 (Thompson 4). Valutazione: Falco 104 (Reddic 21), Brindisi 86 (Stone 23). Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 17:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA