Cinema, in zona gialla riaprono 120 sale su 1400, le regole: mascherine e 19.30 ultimo spettacolo. I film in programma

Domenica 25 Aprile 2021 di Leonardo Jattarelli
Un momento del film Nomadland

Cinema, la riapertura dal 26 aprile segue regole precise e tutta la filiera del settore si è organizzata, per quanto possibile, con alcune sale già predisposte ed altre che arriveranno a riaprire i battenti solo più in là. In tutta Italia sono 120 su 1.400 le sale che potranno riospitare pubblico. I numeri, pari al 15 per cento delle strutture in zona gialla (in quelle arancioni e rosse gli schermi resteranno spenti) sono stati comunicati dall'Anec, l’associazione nazionale esercenti cinema.

Italia zona gialla, calendario riaperture (sino a luglio): bar, ristoranti, palestre, centri commerciali

Teatri e cinema, ripartenza flop: «Il coprifuoco ci danneggia». Il 70% delle sale non riapre

Il comparto ha perso un miliardo di euro dal primo lockdown. «Le condizioni di riapertura sono insostenibili» spiega l'Anec, elencando il coprifuoco alle 22 che impone l’ultimo spettacolo alle 19,30, il divieto di vendere pop corn e affini e, soprattutto, il fatto che, con la riapertura annunciata solo una decina di giorni fa, «non ci sono molti film da portare in sala, la programmazione delle uscite richiede circa quattro/cinque settimane».

Ovviamente per questioni di sicurezza la capienza delle sale sarà ridotta, con percorsi di entrata e uscita segnalati e i posti verranno assegnati alla cassa per garantire il mantenimento della distanza minima. Chi decide di andare al cinema dovrà poi mantenere la mascherina per tutta la durata del film.
La capienza massima consentita è del 50% di quella massima autorizzata e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto.

«Nel Lazio lunedì riapriranno circa il 30% delle sale cinematografiche» annuncia Massimo Arcangeli, segretario dell'Anec: «I distributori di pellicole - spiega- stanno ragionando insieme a noi sui titoli da proiettare. In questo momento, l’obiettivo e ripartire e ci stiamo riuscendo anche grazie all’intervento della Regione Lazio che ha predisposto fondi e sostegni. Ma gli orari anticipati sono un ulteriore problema». Bisognerà infatti attenersi al coprifuoco. E dunque, per l’ultimo spettacolo giornaliero l’orario non andrà oltre le 19/19.30.


Il menù dei film proposti al pubblico offrirà pellicole da Oscar, come Minari il film di Lee Isaac Chung e, insieme, film italiani che sono stati pochi giorni in sala prima della chiusura di ottobre. Tra questi I predatori di Pietro Castellitto e titoli approdati direttamente sulle piattaforme di streaming che adesso tentano la strada delle sale. Come Mank sulla vita dello sceneggiatore Herman Mankiewicz, scrittore di Quarto Potere di Orson Welles, Cosa sarà il film di Francesco Bruni con Kim Rossi Stuart presentato alla Festa del cinema di Roma e Lei mi parla ancora di Pupi Avati, pensato per il cinema ma dirottato su Sky.

Torneranno nelle sale, per un doppio giro, anche i film già usciti che saranno premiati ai prossimi David di Donatello dell’11 maggio. Tra le altre pellicole, Me contro Te, Doppio Sospetto, Emma, Favolacce, I Miserabili, Parasite, Cena con delitto, Tornare, 7 ore per farti innamorare, Trolls World Tour, Lontano Lontano, Memorie di un assassino, L’uomo invisibile, Sonic

Il 29 aprile sarà la volta del Leone d’oro, Nomadland di Chloé Zhao e Una donna promettente con Carey Mulligan. Dal 5 maggio il dramma Pieces of a woman di Kornel Mondruczo con Vanessa Kirby. Il cartellone nelle prime settimane sarà dominato da film da festival e autori, con film che hanno esordito al lido come il messicano Nuevo orden di Michel Franco, i documentari Nilde Iotti, il tempo delle donne di Peter Marcias, e The Rossellinis di Alessandro Rossellini; la dramedy Est - Dittatura Last Minute di Antonio Pisu, con Lodo Guenzi tutti al debutto già il 26. Gli appassionati di Wong kar-Wai potranno rivedere il 28 aprile in uscita evento il cult In the mood for love a 20 anni dall’esordio.  Escono anche l’Orso d’oro a Berlino Bad Luck Banging Or Loony Porn del provocatorio Radu Jude (29 aprile); Due di Filippo Meneghetti e Corpus Christi di Jan Komasa saranno in sala dal sei maggio. Il 20 maggio esce il Cattivo poeta di Gianluca Jodice con Sergio Castellitto nei panni di Gabriele D’Annunzio. Fra gli altri titoli (la lista continua ad allungarsi), ad aprire il ritorno dei blockbuster sarà la Crudelia live action interpretata da Emma Stone (28 maggio), uno dei film Disney che debutterà contemporaneamente su Disney+, come il superhero movie Black Widow con Scarlett Johansson (9 Luglio). Tra le altre grandi produzioni su cui puntano le major per l’estate, Fast & Furious 9 (12 luglio), The Suicide Squad (5 agosto), e I Croods 2 - Una nuova era (19 agosto) . 

Nella Capitale riaprono il Quattro Fontane e Nuovo Sacher In settimana, poi, seguiranno altre sale; martedì 16 giugno toccherà al Delle Province d’Essai (Sala della Comunità della Parrocchia di Sant’Ippolito), mentre giovedì 18 giugno riapriranno il multisala Madison di via Chiabrera e il Farnese di Campo de’ Fiori. Per gli altri bisogna attendere luglio. Il circuito The Space riaprirà dal primo luglio, mentre dal 12 luglio dovrebbero tornare in funzione i Lux, Odeon, Tibur, e il 15 luglio l’Adriano e l’Atlantic. Il Cineland riaprirà il 31 luglio, anche se qui si stanno scaldando i motori per inaugurare il grande drive-in.

Ultimo aggiornamento: 19:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA