Scavalcano i tornelli della metro senza biglietto e aggrediscono le guardie: arrestati due stranieri

Scavalcano i tornelli della metro senza biglietto e aggrediscono le guardie: arrestati due stranieri
3 Minuti di Lettura
Sabato 23 Marzo 2019, 17:10

Nella giornata di ieri, i carabinieri della compagnia Roma Centro sono dovuti intervenire per due episodi di aggressione ai danni di guardie particolari giurate in servizio all'interno della stazione della metropolitana di Roma Termini.

Il primo fatto si è verificato in mattinata: a finire in manette con l'accusa di tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale è stato un cittadino nigeriano di 34 anni, residente nella provincia di Terni ma di fatto senza fissa dimora e con precedenti. L'uomo, sprovvisto di biglietto, è stato fermato - con non poche difficoltà - dal personale di vigilanza in servizio nella linea B della metropolitana Termini subito dopo aver scavalcato i tornelli di accesso, alla presenza a supporto anche di personale della sicurezza di Atac. Il 34enne ha iniziato a minacciare le gpg., opponendo una strenua resistenza e provocando ad una di esse, una donna di 41 anni, lesioni a una spalla giudicate guaribili in 7 giorni. Il 34enne è stato ammanettato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Centro e portato in caserma in attesa del rito direttissimo.

Roma, l'autista del bus gli chiede il biglietto: anziano lo prende a bastonate e spacca il vetro

In serata, invece, i carabinieri del nucleo Scalo Termini sono intervenuti, sempre alla fermata di piazza dei Cinquecento della linea B, per bloccare un cittadino somalo di 32 anni, pluripregiudicato e nella Capitale senza fissa dimora. Con lo stesso modus operandi del cittadino nigeriano, il 32enne, sprovvisto di biglietto, ha scavalcato i tornelli di accesso alla fermata nel tentativo di raggiungere le banchine. Anche in questo caso, l'uomo è stato inizialmente fermato dalle guardie particolari giurate in servizio nella metro che, loro malgrado, sono stati violentemente aggrediti, alla presenza a supporto anche di personale della sicurezza di Atac. L'arrivo dei Carabinieri ha posto fine alle scorribande del cittadino somalo che è stato ammanettato portato in caserma con l'accusa di violenza a incaricato di pubblico servizio. Le 3 gpg coinvolte hanno riportato lesioni con prognosi che vanno dai 3 ai 5 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA