Bomba d'acqua e grandine sulla
costa abruzzese: danni, paura e
disagi per i tanti reatini in vacanza

Mercoledì 10 Luglio 2019 di Marco Ferroni

RIETI - La “bomba” d'acqua che intorno a mezzogiorno si è abbattuta su tutta la costa Adriatica, costringendo a lasciare spiaggia ed ombrelloni ai tanti turisti in vacanza, ha causato danni, allagamenti e disagi anche a molti reatini presenti tra Alba Adriatica e Pescara. Nel capoluogo abruzzese, peraltro, prima di pranzo una grandinata fuori stagione ha provocato danni ad auto e persone: “chicchi” di ghiaccio di dimensioni abnormi, hanno frantumato i vetri di alcune auto di passaggio e costretto alcuni passanti a ricorrere alle cure del pronto soccorso.
 

 

A Montesilvano, come si vede nelle foto, all'incrocio tra via Tronto e via Adige (segno del destino?) almeno mezzo metro d'acqua: traffico in tilt e caditoie intasate. Solo l'intervento di una pattuglia dei vigili del fuoco - impegnati su tutta la costa - ha consentito, seppur a fatica, all'acqua di defluire verso la pineta antistante e ripristinare la normalità. In quelle due vie, sono molti i reatini che solitamente trascorrono le vacanze estive in un tratto di mare che si trova esattamente a metà tra Silvi Marina e Pescara. 

Ultimo aggiornamento: 17:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA