Ultimo giro di prenotazioni: 12-15 anni. Obiettivo copertura totale per l'autunno

Domenica 13 Giugno 2021

Oggi si completano le prenotazioni della campagna vaccinale anti Covid in Puglia, dalle 14, infatti, potranno aderire anche i più piccoli, gli adolescenti tra i 12 e 15 anni in buona salute.

Corsa a finire le somministrazioni

L'ultimo step, poi la parola passerà solamente agli hub dove è già partita la rincorsa per completare le somministrazioni entro la fine di agosto-prima metà di settembre, in modo da giocare in anticipo sul virus. L'obiettivo è garantire l'inoculazione della prima dose a tutti i pugliesi vaccinabili prima che riaprano le scuole e che si riaffacci l'autunno. L'esperienza dell'anno scorso insegna che la curva dei contagi ha cominciato a risalire a fine settembre ed è esplosa un mese dopo. Quindi, bisogna prendere in controtempo il Covid-19, per poi dedicarsi ai richiami ed eventualmente all'inoculazione della terza dose per chi è stato vaccinato tra gennaio e febbraio del 2020.

 

Estate cruciale per evitare quarta ondata


Insomma, questi mesi estivi saranno cruciali per evitare una quarta ondata. Sono 2.855.263 le dosi di vaccino somministrate in Puglia, dato aggiornato alle ore 17 di ieri, il 92,1% di quelle consegnate dal commissario nazionale per l'emergenza (quinta nella classifica nazionale), in tutto 3.099.909. «L'immunità di popolazione, cioè la copertura dell'80% dei residenti, la raggiungeremo il 3 settembre. Non possiamo invertire il trend positivo», sostiene il presidente della commissione regionale Bilancio e Programmazione Fabiano Amati. «La gestione della campagna nelle prossime settimane sarà cruciale per restare nei tempi aggiunge - e raggiungere la copertura vaccinale prima della fine della estate. Non possiamo farci trovare impreparati». Venerdì 11 giugno sono state somministrate 42.620 dosi, -2.752 rispetto a giovedì 10. Nel dettaglio, sono 1.965.715 le prime dosi inoculate in tutto e 889.548 le seconde dosi. Risultano in giacenza 224.066 dosi. La percentuale dei pugliesi che hanno ricevuto almeno una dose è del 49,72%, nella classifica nazionale la Puglia è sesta e sopra la media nazionale del 48,39%; mentre il 22% ha ricevuto anche la seconda dose (sesta nella graduatoria italiana e sopra la media nazionale del 21,57%). In provincia di Lecce, la campagna prosegue nei 12 Punti vaccinali di popolazione, nei centri sanitari e a cura dei medici di medicina generale, negli ambulatori e a domicilio: circa 6.500 le vaccinazioni effettuate venerdì. Finora in provincia di Lecce sono state somministrate in totale oltre 540.000 dosi. Dopo la prima giornata di vaccinazione dei pazienti fragili più piccoli, con un'età compresa tra i 12 e 15 anni, tenutasi venerdì, in programma due appuntamenti per il 16 e il 21 giugno. Nel Tarantino, invece, ieri sono state eseguite quasi 2.600 vaccinazioni: 533 presso l'hub Svam a Taranto, 650 a Massafra, 615 a Grottaglie e 800 a Manduria. Questa mattina è prevista l'apertura straordinaria degli hub di Taranto drive through Porte dello Ionio, Manduria e Massafra dalle 9 alle 13 per la somministrazione della seconda dose di vaccino AstraZeneca ai soli over60, ovvero nati prima del 31/12/1961, che hanno già ricevuto la prima dose tra il 20 febbraio e il 17 aprile e non hanno usufruito dell'anticipo della vaccinazione prevista nelle scorse settimane. Nel Brindisino, tra venerdì e ieri sono state inoculate 8mila dosi circa, 2mila dai medici di famiglia. Nell'hub di Bozzano vaccinati ieri mattina circa 200 dipendenti dello stabilimento di Brindisi della Avio Aero.
V.Dam.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 08:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA