La forza della letteratura oltre le denunce: mostrare la differenza tra essere e apparire

Domenica 6 Giugno 2021 di Antonio ERRICO

Si crede in qualcosa, comunque, sempre. Si crede in modo convinto, senza ombra di dubbio, con lucido pensiero, entusiasmo, sentimento. Si crede in qualcosa e si ha la certezza che in quella cosa si crederà per sempre, che non sarà mai possibile la rinuncia, la riconsiderazione, il ripensamento.

Anche perché spesso quello in cui si crede viene da lontano, dalle profondità della propria storia, da quella della gente e della terra alle quali...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA