Covid Brasile, test di massa a San Paolo: 1,2 milioni di contagiati, il 9,5% della popolazione

Martedì 23 Giugno 2020
Brasile, test di massa a San Paolo: 1,2 milioni di contagiati, il 9,5% della popolazione

Coronavirus, la situazione in Brasile potrebbe essere di gran lunga peggiore rispetto a quanto comunicato ufficialmente dalle autorità. San Paolo, la città più grande, ricca e popolosa del Brasile, potrebbe avere circa 1,2 milioni di contagiati da Covid-19. Dopo aver completato i primi cinquemila esami sierologici - condotti su un campione di residenti scelti per estrazione - si è concluso che è stato infettato il 9,5% degli abitanti della megalopoli, ovvero circa 1,2 milioni di cittadini.

Coronavirus, in Germania nuovo lockdown nella regione del mattatoio. Brasile, a San Paolo 1,2 milioni di contagi
 

 

È il primo risultato di una massiccia campagna di test condotta dal Comune locale.  Se questa cifra verrà confermata, sarà superiore agli 1,1 milioni di infetti registrati lunedì dal ministero della Sanità in tutto il Paese. Finora, San Paolo ha segnalato ufficialmente 120 mila casi, ma sia le autorità municipali sia quelle statali sanno che potrebbe esserci una sottostima a causa dell'elevato numero di pazienti asintomatici e dei pochi test effettuati.

Germania, altri 300 casi nel mattatoio: l'indice Rt schizza a 2,88
 


America Latina, il dettaglio dei casi Covid

Punta sempre in alto la curva della pandemia da coronavirus in America latina, anche se da due giorni le percentuali di crescita di contagi, ora a (2.090.751, +39.714), e di morti (97.544, +1.820), sono nella parte bassa della media. È quanto emerge da una elaborazione statistica realizzata oggi sulla base dei dati ufficiali di 34 Nazioni e territorio latinoamericani. A suggerire una stabilizzazione del trend sono i dati che arrivano dal Brasile, secondo Paese al mondo più colpito dopo gli Usa, dove nelle ultime 24 ore i contagiati hanno raggiunto quota 1.106.470 (+21.432), di cui 51.271 (+654) morti. In seconda e terza posizione restano il Perù (257.447 e 8.223) e il Cile (246.963 e 4.502). Seguono Messico (185.122 e 22.584) dove le misure adottate non sembrano sufficienti a contenere la pandemia, Colombia (71.183 e 2.310), Ecuador, Argentina e Rep. Dominicana.

Ultimo aggiornamento: 13:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA