«Mio figlio è positivo al Covid» e in tribunale si scatena il panico: sospesa la causa di separazione. Aula evacuata e malori

Martedì 14 Luglio 2020

«Nostro figlio è ricoverato in un ospedale veneto: è positivo al Covid-19»: l'annuncio fatto dal padre del giovane nell'aula del tribunale di via Brenta, a Lecce, è bastato a scatenare il panico. L'uomo presenziava alla causa di separazione dalla moglie, e madre del ragazzo, che è svenuta.

Virus, mascherine e distanziamento sociale: il nuovo Dpcm, cosa cambia dal 14 luglio
«Tamponi volontari per chi entra in Puglia dalle zone a rischio». La Regione mobilita le Asl

Momenti di panico, dunque, al tribunale civile: l'udienza è stata immediatamente sospesa. l'aula evacuata e sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118, che ha soccorso la donna. Si attendono le disposizioni del presidente del tribunale: sarà probabilmente necessaria la sanificazione dei locali. Il padre del giovane, infatti, ha spiegato di essere stato con il figlio due giorni fa. 

Ultimo aggiornamento: 22:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA