Sequestrato l'impianto di trattamento dei rifiuti “Ecolio”. L'accusa: «Agiva senza autorizzazioni». Quindici indagati

Mercoledì 25 Novembre 2020

Sequestrato - nel comune di Acquarica-Presicce, nel Salento - l'impianto di trattamento dei rifiuti  speciali e liquidi “Ecolio”. Si tratta di un provvedimento disposto dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Lecce, Simona Panzera su richiesta dei procuratori aggiunti Elsa Valeria Mignone e Guglielmo Cataldi.

Si tratta di un decreto di sequestro preventivo perché viene contestata l'assenza delle prescritte autorizzazioni. Sul posto, per mettere i sigilli, la Polizia provinciale, la sezione di Polizia giudiziaria distaccata in Procura della Forestale dei carabinieri.

Quindici gli indagati. 

Ultimo aggiornamento: 13:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA