Pesticidi, Salvemini: «Nessuna ordinanza, la legge va applicata»

Pesticidi, Salvemini: «Nessuna ordinanza, la legge va applicata»
Il fronte dei sindaci disobbedienti dovrà fare a meno della città capoluogo del Salento. Il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, ha infatti annunciato che non firmerà alcune ordinanza per viertare l'uso dei fitofarmaci previsti dal decreto del Ministero dell'Agricoluta. E che non ricorrerà nemmeno al Tar. I motivi in un lungo post in cui il primo cittadino leccese aritcola la sua decisione.
«Pur rispettando le motivazioni dell’articolato fronte civico che invoca la disubbidienza nei confronti delle decisioni prese dal Ministero per l’Agricoltura voglio spiegare perché ho preso questa decisione. Che non scaturisce dall’ignorare le ragioni di tutela di salute pubblica che vengono esposte per contrastare il cosiddetta decreto Martina. Ma - semmai - dal rispetto che si deve ad un tema così delicato, che mi impone di avere fiducia negli organi sovraordinati dell’ordinamento dello Stato su questioni così complesse».

Inutile dire che la vicenda ha già sollevato non poche polemiche. Non sono pochi i cittadini convinti che quel decreto vada boicottato e che i sindaci facciano bene a "disobbedire".
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 14 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:32