Lo storico orologio della torre del Quirinale ritrovato dai carabinieri: era stato rubato. Tre denunciati

Domenica 20 Dicembre 2020
Lo storico orologio della torre del Quirinale ritrovato dai carabinieri: era stato rubato. Tre denunciati

Il primo, storico orologio della torre del Quirinale, in servizio dal 1854 al 1961, è stato ritrovato dai carabinieri. Era stato rubato una volta dismesso e inviato per un museo mai aperto.

 

Leggi anche > Roma, aggredita troupe tv Rai di "Storie Italiane" mentre documentava gli assembramenti

 

 

I carabinieri della Tutela del Patrimonio Culturale (TPC), insieme a quelli di Torino, Monza, Firenze e Bologna, ed un militare del Comando TPC di Roma sotto copertura, hanno partecipato ad una complessa attività di indagine coordinata dalla Procura di Vercelli per ritrovare il quadrante e tutti gli altri pezzi dell'orologio a pendolo realizzato a metà dell'Ottocento dall'artista Mariano Trevellini su commissione del Papato di Pio IX per il Palazzo del Quirinale. Un esperto di orologi antichi ha collaborato all'operazione accertando la presenza e l'autenticità degli oggetti prima che scattassero le perquisizioni.

 

L'orologio storico della torre del Quirinale era stato trafugato quando era stato ceduto all'Istituto statale «Armellini» di Roma per un istituendo Museo dell'Orologio non più sorto. Le perquisizioni sono avvenute tra Milano, Bologna e la provincia di Firenze ed è scattato subito il sequestro, su disposizione della Procura di Vercelli, oltre alla denuncia di tre persone per appropriazione indebita, ricettazione e illecita alienazione di bene culturale. Ora l'orologio tornerà nella disponibilità dello Stato.

 

 «Grazie a sofisticate e meticolose tecniche investigative, il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, in raccordo con la procura di Vercelli, ha condotto a termine con successo un'importante operazione di contrasto al traffico illecito di opere d'arte», ha dichiarato il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini. «Torna così nella disponibilità dello Stato il prezioso orologio della Torre del Quirinale. Un'operazione complessa e capillare sul territorio nazionale che dimostra, ancora una volta, l'eccellenza del Comando dei Carabinieri che opera dal 1969 a difesa del patrimonio culturale italiano. A loro, alla Procura di Vercelli e alle altre istituzioni che hanno partecipato al recupero va il plauso del governo italiano» ha concluso Franceschini.

Ultimo aggiornamento: 23:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA