Roma, tensione forze dell'ordine-studenti davanti al liceo Ripetta occupato: impedito ingresso nella scuola

La polizia è intervenuta su richiesta della dirigente scolastica in seguito all'occupazione

Giovedì 21 Ottobre 2021

Momenti di tensione oggi nel centro di Roma tra forze dell'ordine e studenti davanti al liceo artistico Ripetta. Gli agenti hanno impedito a un gruppo di studenti, radunato davanti ai cancelli, di entrare all'interno dove ci sono altri ragazzi che da ieri hanno occupato la scuola. Cori dai ragazzi «vergogna» e insulti agli agenti. Secondo quanto si apprende, la polizia è intervenuta su richiesta della dirigente scolastica in seguito all'occupazione. «Questo è il vero volto di uno Stato che si finge democratico e poi reprime gli studenti che lottano. Gli studenti chiedevano semplicemente di entrare nella loro scuola che è occupata da ieri e questa è stata la risposta», affermano gli studenti in una nota. 

 

Leggi anche > Ciro Grillo e i tre amici a processo per stupro di gruppo, scelto il rito ordinario

 

Per la preside Anna De Santis dopo l'occupazione della scuola da parte di circa 20 studenti «il gruppo ha chiesto a numerosi esterni, studenti e non, di presentarsi fuori dalla sede e a partecipare alla stessa occupazione. Tale manifestazione è sorta senza alcun tentativo di interlocuzione con docenti o presidenza e senza alcun motivo scolastico chiaramente rappresentato da tale gruppo. La significatività storica dell’edificio e della collezione di calchi in esso conservata, nonché la concomitanza con cantieri edili di manutenzione, ha motivato la richiesta di sgombero che questa dirigenza ha prontamente presentato».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA