Roma, i trasgressori del divieto anti-Covid trovano il vigile sul bus: fioccano le multe

Mercoledì 8 Aprile 2020
controlli_bus_atac_virus
Niente auto o scooter, per spostarsi ed eludere i controlli va meglio il bus. Così hanno pensato tanti romani che, infatti, hanno scelto i trasporti pubblici per andare in giro. Ma gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno iniziato a fare i controlli pure alle fermate Atac e a bordo di alcune linee urbane, come avvenuto in zona Boccea o al capolinea di circonvallazione Cornelia. 
Molte le scuse inventate da chi è stato sorpreso in aree distanti diversi chilometri dalle proprie abitazioni, provenienti anche da Municipi differenti: le più gettonate sono “raggiungere l’ufficio postale” o la farmacia ma non mancano anche quelle più originali. Come la donna che, fermata nell’area del capolinea Atac, ha dichiarato di essere alla ricerca di carote per il suo coniglio, oppure la giustificazione di un’altra residente in via Cristoforo Colombo, sorpresa alla fermata del bus in zona Aurelia, che sosteneva di essere andata a gettare l’immondizia. Entrambe sono state sanzionate. Il XIII Gruppo Aurelio della Polizia Locale ha chiuso anche 2 banchi di prodotti alimentari e sanzionato i gestori che erano intenti a vendere su strada. Niente auto o scooter, per spostarsi ed eludere i controlli va meglio il bus. Così hanno pensato tanti romani che, infatti, hanno scelto i trasporti pubblici per andare in giro. Ma gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno iniziato a fare i controlli pure alle fermate Atac e a bordo di alcune linee urbane, come avvenuto in zona Boccea o al capolinea di circonvallazione Cornelia. 
Molte le scuse inventate da chi è stato sorpreso in aree distanti diversi chilometri dalle proprie abitazioni, provenienti anche da Municipi differenti: le più gettonate sono “raggiungere l’ufficio postale” o la farmacia ma non mancano anche quelle più originali. Come la donna che, fermata nell’area del capolinea Atac, ha dichiarato di essere alla ricerca di carote per il suo coniglio, oppure la giustificazione di un’altra residente in via Cristoforo Colombo, sorpresa alla fermata del bus in zona Aurelia, che sosteneva di essere andata a gettare l’immondizia. Entrambe sono state sanzionate. Il XIII Gruppo Aurelio della Polizia Locale ha chiuso anche 2 banchi di prodotti alimentari e sanzionato i gestori che erano intenti a vendere su strada.  Ultimo aggiornamento: 21:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche