Roma, aggredisce dipendente minimarket con una bottiglia rotta: si difende dicendo che gli avevano rubato il portafoglio

Giovedì 8 Ottobre 2020 di Nico Riva

Arrestato per tentato omicidio e porto abusivo di oggetti atti ad offendere dalla Polizia di Roma. Si tratta di un 42enne nigeriano, E.C., e i fatti risalgono a maggio 2020, quando l'indagato venne accusato dal dipendente di un minimarket di Via Casilina. Gli agenti quella sera video un uomo chiedere aiuto, uscendo dal negozio ferito e insanguinato. La vittima raccontò loro l'aggressione subita all'interno del locale da un cliente, con una bottiglia rotta.

 

Leggi anche > Velletri, arrestato per spaccio un 39enne: aveva oltre 400 grammi di cocaina e 50mila euro con sé

 

Il dipendente ferito venne trasportato al policlinico di Tor Vergata in codice rosso e poi trasferito all'ospedale San Giovanni per essere sottoposto ad intervento chirurgico. Secondo la ricostruzione, gli agenti notarono subito un altro uomo nelle vicinanze, successivamente identificato con l'arrestato, ancora con il collo della bottiglia in mano e sporco di sangue. Si tratterebbe di una persona già nota alle forze dell'ordine per reati contro la persona. L'arrestato avrebbe inoltre riferito alla Polizia di aver subito un furto nello stesso negozio il giorno precedente la sua aggressione: gli era stato rubato il portafogli con 450 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA