Incendi a Roma, 35 intossicati sull'Aurelia. Paura in un residence, gli inquilini gettano acqua dai balconi. Fiamme anche sul Litorale

Ancora incendi a Roma, rogo sulla via Aurelia: si alza una grossa nuvola di fumo nero
Ancora incendi a Roma, rogo sulla via Aurelia: si alza una grossa nuvola di fumo nero
di Emilio Orlando
3 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Giugno 2022, 15:20 - Ultimo aggiornamento: 28 Giugno, 08:19

Ancora incendi a Roma, dopo quelli degli ultimi giorni che hanno coinvolto prima la zona della discarica di Malagrotta, poi il quadrante est della Capitale. Una grossa nuvola di fumo nero si è alzata questa mattina sulla via Aurelia, appena fuori il Grande Raccordo Anulare: un fronte di fuoco grande diversi chilometri. Le fiamme, secondo quanto affermano alcuni residenti, sono arrivate fino in via dei Casalotti.

Incendi a Roma, anche il traffico ko: strade chiuse, caos sul Gra. Monitorato il traffico aereo

Il rogo sarebbe partito dall'ex campo nomadi della Monachina, su via Aurelia: nella zona e nelle aree intorno c'erano 50 bombole di gpl, alcune delle quali sono esplose. Le bombole sono scoppiate anche in un centro sportivo dove c’erano bambini che partecipavano ad un centro estivo. Le alte temperature ed il vento hanno contribuito ad alimentare le fiamme che sono arrivate a ridosso delle abitazioni.

Roma, maxi-rogo in zona Aurelia: il fronte del fuoco dall'elicottero

Sul posto sono in azione i vigili del fuoco che stanno lavorando affinché il rogo non raggiunga le abitazioni: sono state evacuate dalle loro case una trentina di persone. Al momento non si segnalano feriti ma sono 35 le persone sono rimaste intossicate dal fumo (compresi anche 4 agenti). Sul posto i vigili del fuoco e mezzi di soccorso: le fiamme hanno lambito anche un deposito di bombole e alcune abitazioni. A prendere fuoco, secondo le prime informazioni, alcune sterpaglie: le fiamme, complice il vento caldo, si sono subito propagate. Una donna e un bambino sono stati portati in ospedale per accertamenti.

 

«Oggi è una giornata durissima sia per la Centrale operativa del 112 che per i soccorsi dell'Ares 118. Da questa mattina infatti sono nove gli incendi e alcuni di essi di grandi dimensioni come quello divampato in zona Massimina e stanno sottoponendo ad uno stress test impegnativo tutti i servizi di soccorso a Roma», il commento dell'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Fiamme in un residence, paura tra gli inquilini

Paura nel primo pomeriggio anche a Casalotti dove le fiamme hanno minacciato un residence. Le fiamme si sono propagate prima dalle sterpaglie poi sospinte dal vento caldo hanno interessato il residence, due palazzine in particolare, e un attico è stato seriamente danneggiato. «Gli inquilini sono scesi nelle strade del comprensorio spaventati, ci sono stati momenti di panico», dice un abitante. «Alcuni di noi in attesa dell'arrivo dei soccorsi sono andati sui balconi gettando acqua nel tentativo di fermare le fiamme -continua il residente- ci sono stati veri momenti di panico». Le fiamme si sono propagate molto velocemente a causa del vento caldo.

Roma, vasto rogo anche a Ostia

Gli incendi non risparmiano neanche il litorale romano. Dalle 20.30 circa un vasto incendio sta interessando, ad Ostia, vegetazione nella zona a ridosso di via dell'idroscalo e della torre San Michele. Altissime le lingue di fuoco, visibili anche dal versante di Fiumicino oltre Fiumara Grande, e la colonna di fumo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA