Milano. Jona, attivista leghista, trovata con 450 kg di hashish: chiesti quattro anni e mezzo di carcere

Jona Mullaraj, 36enne di origini albanesi residente a Saronno, era stata anche protagonista delle proteste no vax e no green pass

Sabato 19 Marzo 2022
Milano, attivista leghista con 450 kg di hashish: chiesti quattro anni e mezzo

Era stata sorpresa con ben 450 chilogrammi di hashish nascosti in garage, ma aveva chiesto il rito abbreviato e il pm ha chiesto quindi una condanna di quattro anni e mezzo per lei. Jona Mullaraj, 36enne attivista leghista di origini albanesi residente in provincia di Milano, era stata arrestata nel dicembre scorso.

 

Leggi anche > Caso camici, i pm di Milano: «Fontana deve essere processato»

 

Ad arrestare la 36enne, residente a Saronno, erano stati i carabinieri di Desio. Visto l'ingente quantitativo di droga rinvenuto dai militari, era apparso subito improbabile che fosse destinato alla vendita al dettaglio. Jona Mullaraj, oltre ad essere stata per lungo tempo attivista della Lega e grande fan di Matteo Salvini e Attilio Fontana, negli scorsi mesi era stata protagonista anche di varie proteste no vax e no green pass, sui social come nelle piazze.

 

 

I 450 chilogrammi di hashish erano stati trovati in un garage affittato da un prestanome, un pregiudicato con precedenti per violenza sessuale per cui la Procura ha chiesto una condanna a sette anni. Jona Mullaraj, che era stata denunciata a piede libero, secondo l'accusa sarebbe stata la persona in possesso delle chiavi del garage. Le indagini erano partite proprio da un furto avvenuto in quel garage: un 'collaboratore' della 36enne avrebbe rubato un grande quantitativo di droga insieme ad un complice, un 38enne spacciatore attivo nella zona di Senago. Anche questi ultimi due hanno chiesto il rito abbreviato. La sentenza è attesa per il prossimo 24 marzo.

 

 

Ultimo aggiornamento: 20 Marzo, 10:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA