App Immuni sperimentata solo in tre regioni: ecco quali

Martedì 26 Maggio 2020 di Mario Fabbroni
app immuni_coronavirus

Da ieri il ministero dell’Innovazione ha svelato la “faccia” di Immuni, dallo start dell’applicazione all’alert di «rilevato contatto con una persona positiva al Covid 19». Oltre venti screenshot dell’App sono infatti disponibili sul sito ministeriale: slide che guidano all’attivazione dell’app, alla sua impostazione sullo smartphone, ne chiariscono il funzionamento e l’obiettivo: contrastare l’epidemia.
La sperimentazione pratica verrà effettuata in 3 regioni (Liguria, Abruzzo e Puglia) ma si può già “prendere confidenza” con il codice sorgente delle versioni iOs e Android dell’App Immuni, il sistema di notifica delle esposizioni al virus Covid-19 che aumenterà precisione e tempestività nel ricorso a misure di prevenzione e cura. Il codice sorgente è il profilo dell’App espresso nel linguaggio informatico di programmazione. Immuni «sarà disponibile tra 10-15 giorni, per i primi di giugno - ha detto Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute -. Rientra in una riorganizzazione della medicina territoriale e della medicina preventiva». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA