Ilaria di Temptation Island positiva dopo il viaggio in Costa Smeralda: «Ogni colpo di tosse è un pugno al petto»

Domenica 23 Agosto 2020 di Vincenzo Caramadre
L'effetto vacanze continua a farsi sentire in provincia di Frosinone: altre 9 persone sono positive al Covid-19.
Negli ultimi tre giorni è stato un crescendo di positivi, per fortuna, asintomatici al rientro dalle vacanze estive, tra i quali cinque casi sono stati registrati a Cassino, uno a Piglio, uno a Sora.

Otto nei nove positivi sono da rientro, sette con link dalla Sardegna. Uno da Malta e un caso individuato al test sierologico. Con i nove casi di ieri il numero degli attuali positivi in Ciociaria è salito a 30. Oltre 250 le persone in isolamento domiciliare.

I sindaci dei Comuni interessati hanno invitato i cittadini a rispettare le misure di contenimento. «Ognuno di noi - ha detto il sindaco di Cassino Enzo Salera - purtroppo può entrare a contatto col virus e le persone che sono contagiate non sono certo delle appestate, l'importante è che seguano tutte le indicazioni che arrivano dai servizi territoriali della Asl».

E' passata dalla Costa Smeralda, dalle luci dei locali più alla moda, al letto di casa, con la polmonite, la tosse, la febbre. Ha contratto il coronavirus la bella Ilaria Gallozzi, 28 anni, di Sora  che da qualche anno vive a Milano come event promoter.
«Non riesco neanche a muovermi ed ogni colpo di tosse è un pugno al petto» , scrive sul profilo Instagram. Ma la ragazza - che di recente ha partecipato anche al programma di Mediaset Temptation Island come tentatrice - non si limita a raccontare la sua brutta esperienza ma invita i giovani come lei a prestare la massima attenzione. Ed è questo il messaggio più importante: «Se durante la quarantena siamo stati tutti bravi utilizzando i dispositivi di sicurezza, appena hanno aperto le gabbie noi giovani - me compresa - siamo stati incoscienti ed imprudenti, eludendo le misure di sicurezza, con assembramenti stando nei focolai di contagio. Cerchiamo di rispettare le regole».

A livello regionale i casi sono stati 215 e zero decessi, di questi il 61 percento sono link di rientro.
E' stato record di positivi, mai così tanti, legati prevalente ai casi con link dalla Sardegna 45 percento (97 casi). Sono in prevalenza giovani e asintomatici.

«In questa fase - ha spiegato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato - il tema non sono né le ospedalizzazioni, né le terapie intensive che sono assolutamente sotto controllo e non danno alcuna preoccupazione, ma bloccare tempestivamente le catene di trasmissione rintracciando gli asintomatici ed evitare che venga diffuso il virus in ambito familiare».

Ma ieri è stato anche il giorno in cui, in massa, c'è stato l'arrivo in massa dei vacanzieri (di ritorno in Ciociaria) alla postazione drive in dell'Asl di Frosinone. Per la gestione del flusso di auto sono dovute intervenire le forze dell'ordine.

Sono stati eseguiti oltre 300 tamponi, gli esiti si conosceranno tra oggi e domani. Nel frattempo, da domani mattina, riprenderanno i test sierologici al personale della scuola in vita dell'apertura dell'anno scolastico, che vede coinvolte, in totale, oltre 12.500 persone.
  Ultimo aggiornamento: 10:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA