Senza lavoro decide di farla finita, poi chiama la polizia per chiedere aiuto: salvo

Senza lavoro decide di farla finita, poi chiama la polizia per chiedere aiuto: salvo
Ha chiamato la polizia in preda a una crisi di pianto dicendo di non capire dove fosse e di non ricordare il suo nome. Gli agenti sono rimasti in costante contatto telefonico con lui fino a quando lo hanno trovato vicino a un binario della stazione ferroviaria di Lucera, dove forse era andato per tentare il suicidio.
 È stato salvato così un uomo di 34 anni che ultimamente, dopo aver perso il lavoro, era molto depresso e aveva più volte manifestato la volontà di porre fine alla propria esistenza. Nel primo pomeriggio di ieri, l’uomo ha chiamato il commissariato chiedendo aiuto: diceva di essere riverso a terra in un prato ma di non essere in grado di dire esattamente dove. Piangeva e affermava di non potersi muovere. L’operatore del centralino, nel corso della telefonata, ha riconosciuto la voce dell’uomo che qualche giorno prima aveva contatto il commissariato per denunciare un furto. Grazie a questo particolare i poliziotti sono riusciti a risalire rapidamente ai suoi familiari che erano molto preoccupati per l’assenza del parente, soprattutto a causa dei suoi intenti suicidi. Mantenendo il costante contatto telefonico con lui, tentando di tranquillizzarlo, gli agenti sono riusciti a trovarlo: era nelle vicinanze di un binario ferroviario in località San Giusto. (ANSA)
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 12 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento: 18:00