Papà picchia la figlia di un anno perché non sa camminare: individuato e arrestato grazie al video sui social

Domenica 29 Settembre 2019
In rete è diventato virale il video choc di un padre che picchia sua figlia perché non sa camminare. L'uomo, Yousif Alqutai, è stato arrestato dalle autorità dell'Arabia Sauditper aver maltrattato la bambina di un anno perché non ancora capace di camminare.

Il video, che ha raggiunto una grandissima diffusione grazie alle condivisioni sui social, ha suscitato l'indignazione di migliaia di utenti. Alcuni hanno addirittura taggato l'Unicef, l'organo delle Nazioni unite che si occupa dei problemi dei bambini. 

Leggi anche > Brasile, ragazza uccisa dall'uomo che l'aiuta a sostituire uno pneumatico
Testimone di Geova morta dissanguata in ospedale: ha rifiutato la trasfusione. La famiglia: «Una grande, ha dato una lezione ai medici»




Anche l'attrice libanese Nadine Njeim ha pubblicato il video sottolineandone la brutalità: «Mi dispiace pubblicare scene così dolorose ma non ho potuto ignorare la crudeltà, la mancanza di umanità e la misericordia di questo video: chiediamo ai governi di mostrare solidarietà e di proteggere i bambini da queste azioni disgustose».

Condivisioni e visualizzazioni a raffica, che hanno fatto scattare la caccia all'uomo, identificato in seguito come un palestinese che vive in Arabia Saudita, Yousif Alqutai, poi arrestato. Alcuni utenti hanno affermato addirittura di conoscerlo, evidenziando come si trattasse di una persona abbastanza "strana", considerata tale anche dai colleghi di lavoro.

Dopo ore di ricerca in rete e richieste di punizione per l'uomo, quest'ultimo era apparso anche in un altro video per giustificarsi. Ha detto che voleva insegnare a sua figlia a camminare e ha definito "vecchio" il video in questione. Ha poi aggiunto che il contenuto è stato reso pubblico dalla moglie come atto di vendetta nei suoi confronti perché aveva lasciato la casa in cui vivevano insieme.
 
  Ultimo aggiornamento: 15:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA