Casarano, messaggio ai tifosi: "Troppe multe, rischiamo la squalifica del campo"

I tifosi del Casarano Calcio
I tifosi del Casarano Calcio
di Attilio PALMA
3 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Febbraio 2017, 18:11
In merito alle decisioni del Giudice Sportivo del Comitato Regionale Puglia relative alle ultime gare ufficiali del Campionato Regionale di Eccellenza contro Vieste e Cerignola che hanno portato a 2.700,00 euro di ammenda alla società per le intemperanze dei propri tifosi, la societa' rossazzurra prende posizione.
CASARANO - "Quanto sta sistematicamente accadendo - si legge in una note - non è in alcun modo compatibile con i valori e la filosofia propri della società. Fin dalla presentazione del nuovo progetto sportivo il Casarano Calcioha spiegato, e con estrema chiarezza, che i principi della società si basano sulla sportività e sul rispetto degli avversari e di tutti gli organi federali, sia in campo che fuori dal rettangolo di gioco. Allo stesso tempo, e con altrettanta chiarezza, è stato affermato come la società non avrebbe tollerato situazioni contrarie ai suddetti valori. Né da parte dei propri tesserati, né da parte dei propri sostenitori". Di conseguenza, gli ultimi accadimenti rappresenterebbero "un gravissimo danno di immagine, un danno di gran lunga superiore alle multe che ci sono state comminate e dalla possibile chiusura dello Stadio Comunale “G. Capozza”. Vogliamo ricordare a tutti che alle prossime intemperanze (che siano gare ufficiali interne o esterne non fa differenza) ci sarà la sanzione massima della pena, ovvero la disputa delle gare interne in campo neutro e a porte chiuse".
Il Casarano Calcio, "per noi, è passione, orgoglio, ma anche investimento economico. Stiamo mostrando con i fatti di mantenere tutti gli impegni presi. Ora tocca a voi tifosi, al nostro pubblico, alla parte sana del tifo rossazzurro continuare a sostenere questa Società, così come splendidamente state facendo. Questo è il momento di mostrare il proprio attaccamento ai colori rossazzurri. Ed esiste un solo modo per mostrare concretamente la vostra passione: starci vicino".
I traguardi, si legge ancora nella nota, " si raggiungono insieme, tutti devono contribuire alla riuscita dell’impresa. Vogliamo riportare Casarano calcistica in quelle categorie dove per tradizione, passione e calore, i casaranesi meritano di stare. Non possiamo più tollerare, però, episodi che si sono ripetuti troppe volte nel corso della scorsa stagione e purtroppo da qualche domenica anche in quella corrente. Episodi che, oltre a procurare un notevole danno economico, hanno mostrato un’immagine di Casarano e del Casarano completamente in antitesi con i nostri propositi, con il nostro modo di vedere il calcio.
Il Capozza deve essere sì un Inferno ma un inferno di tifo, di passione e di colore."
© RIPRODUZIONE RISERVATA