Inter-Venezia 2-1, le pagelle: Dzeko decisivo, ma quanti errori. Skriniar delude

Sabato 22 Gennaio 2022 di Daniele Petroselli
Inter-Venezia 2-1, le pagelle: Dzeko decisivo, ma quanti errori. Skriniar delude

A San Siro tanta paura per l'Inter, che però alla fine ha la meglio del Venezia per 2-1. Al 19' il vantaggio ospite con Henry, mentre Barella al 40' trova il pari. La risolve all'ultimo respiro Dzeko (90').

 

LE PAGELLE DELL'INTER

Handanovic 5.5: come tutta la squadra, non sembra beccare la serata giusta. Sul gol preso non sembra impeccabile nel tempismo. Più pronto su Okereke nella ripresa.

Skriniar 5.5: generoso come sempre, si vede spesso i nfase di costruzioen del gioco e anche al limite dell'area avversaria per provare a dare più pressione. Decisamente no la copertura su Henry in occasione del gol. 

De Vrij 6: niente di eclatante per l'olandese, che quantomeno non va mai realmente in difficoltà rispetto al compagno di reparto.

Bastoni 6: copre gli spazi, prova spesso a spingere dalla sua parte ma non c'è troppa convinzione della squadra nel seguirlo. Vittima ma non troppo alla fine di una prima parte di gara dell'Inter non all'altezza. (Dal 1' st Dimarco 6.5: Inzaghi lo mette per dare maggior verve alla fascia sinistra e l'esperimento funziona. Qualche azione pericolosa almeno con lui l'Inter la crea)

Darmian 6: bravo sul cross che porta al pareggio, ma da quella parte non se la passa bene almeno per un tempo, colpa di un Venezia che prova a spingere quando può proprio dalle sue parti. Più attivo nei secondi 45', quando prova anche qualche incursione decisiva. (Dal 27' st Dumfries 6.5: gioca molto alto e incide col cross che regala il 2-1 a Dzeko)

Barella 7: va in affanno, merito di un venezia più pimpante. Sembra il lontano parente di quello ammirato fino a qualche tempo fa, ma poi ritrova un po' di verve e anche la rete, che sembra svegliarlo dal torpore in cui era finito. (Dal 27' st Vidal 6: prova a dare quel tocco di imprevedibilità in più dal limite, sfiora il tris nel finale)

Brozovic 6: detta geometrie ma senza un vero cambio di passo nel primo tempo, tenta di aumentare i giri a inizio ripresa ma non trova mai realmente qualcosa di decisivo. (Dal 38' st Vecino sv)

Calhanoglu 6: troppo brutto per essere vero per un tempo, si rivede con più decisione dopo il pari. Qualche buona intuizione ma non sembra una serata troppo ispirata.

Perisic 5.5: spesso tenta la sortita, ma non riesce a fare la differenza come in altri incontri. Bloccato troppo spesso in posizione troppo esterna e senza sbocchi reali per esplodere tutta la sua potenza.

Dzeko 6: immobile o quasi per 45', prova a dare qualche segnale di ripresa nella seconda parte di gara, ma non è che si dimostri un fulmine di guerra. Anzi, qualche palla se la divora proprio come ai tempi della Roma. Solo il gol nel finale lo salva da una figuraccia.

Lautaro 5.5: è l'attaccante che prova qualche movimento in più ma non è che serva a molto, visto che la squadra soffre abbastanza nel trovare spazi, colpa anche dei ritmi lenti. Tenta la rovesciata della vita nel primo tempo, poi si inventa assist-man per Dzeko ma predica nel deserto. (Dal 27' st Sanchez 6: è tra i più in forma, ma con tutto il Venezia dietro è difficile trovare spazi. Lotta e sgomita, generoso)

All. Inzaghi 6: nelle ultime partite il giocattolo Inter sembra essersi inceppato. C'è da capire urgentemente perché, visto che le altre dietro possono rimontare. E' la più forte e non può permettersi di scherzare col fuoco.

 

LE PAGELLE DEL VENEZIA

Lezzerini: 5.5

Ampadu: 6.5

Caldara: 6

Ceccaroni: 5.5

Modolo: 6

Ulmmann: 6

Tessmann: 6.5 (Dal 22' st Kiyine 5.5)

Vacca: 6 (dal 25' pt Fiordilino 6)

Cuisance: 6 (Dal 22' st Peretz 5.5)

Okereke: 6 (Dal 37' st Sigurdsson sv)

Henry: 6.5 (Dal 37' st Nani sv)

All. Zanetti: 6

Ultimo aggiornamento: 20:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA