Fedez malato, Chiara Ferragni dopo l'annuncio: «Presto starai bene, ti amo più che mai»

La moglie del cantante ha condiviso un post per mandare un messaggio di supporto

Fedez malato, Chiara Ferragni dopo l'annuncio: «Presto starai bene, ti amo più che mai»
Fedez malato, Chiara Ferragni dopo l'annuncio: ​«Presto starai bene, ti amo più che mai»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Marzo 2022, 19:33 - Ultimo aggiornamento: 20 Marzo, 09:58

Dopo l'annuncio dei Fedez, che ha raccontato con un video su Instagram di essere malato, Chiara Ferragni, dal profilo Instagram che conta 26 milioni e mezzo di follower, ha postato un'immagine sorridente di lei con il marito e Leo e una didascalia in inglese e cuoricini rossi per affermare che «ha bisogno di un supporto in più in questi giorni. Ti amiamo più che mai amore mio, e presto starai bene, sempre circondato dall'amore di tutta la tua famiglia, dei tuoi amici e delle persone che ti amano così tanto», ha scritto l'influencer.

 

Cosa ha detto Fedez

Nel pomeriggio Fedez aveva pubblicato un video tramite le sue stories su Instagram: «Sono qua per dirvi che purtroppo mi è stato trovato un problema di salute, per fortuna con grande tempismo, che comporta un percorso. Un percorso importante che dovrò fare e che mi sento di raccontare. Non ora, non in questo momento in cui ho bisogno di stringermi alla mia famiglia, ai miei figli. Ma che mi sento di raccontare in futuro perché quando ho scoperto quello che ho scoperto, leggere storie di altre persone mi ha dato conforto», le sue parole.

 

Le reazioni

L'artista non è, per ora, entrato nel merito della malattia, ma l'interesse mediatico è altissimo, decine e decine i messaggi di incoraggiamento dai fan e dai personaggi noti che lo hanno saputo, tra i primi Mara Venier e Levante. Si fa notare poi che da una settimana ossia dal tour a Parigi con la famiglia non ha pubblicato post. Andando indietro nel tempo, il 5 dicembre del 2019, ospite a La Confessione sul Nove, aveva detto :«Mi è stata trovata una cosa chiamata demielinizzazione nella testa, sono a rischio sclerosi multipla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA