Chiara Ferragni, appello al sindaco Sala: «A Milano rapine e violenza, la situazione è fuori controllo»

Milano violenta, l'allarme di Chiara Ferragni: «Situazione fuori controllo»
Milano violenta, l'allarme di Chiara Ferragni: «Situazione fuori controllo»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Luglio 2022, 16:11 - Ultimo aggiornamento: 20:04

Angosciata e amareggiata per la violenza che continua ad esserci a Milano. Sono queste la parole usate dall'influencer Chiara Ferragni per descrivere la situazione della capitale lombarda. Ferragni in una storia Instagram si è rivolta direttamente al sindaco di Milano Giuseppe Sala per denunciare una situazione che definisce "fuori controllo" dopo i diversi episodi di rapine e violenza che si sono verificati in città negli ultimi giorni.

Il messaggio dell'influencer: «Ogni giorno sento conoscenti derubati »

«Ogni giorno ho conoscenti e cari che vengono rapinati in casa, piccoli negozi al dettaglio di quartiere che vengono svuotati dell'incasso giornaliero, persone fermate per strada con armi e derubate di tutto» scrive l'imprenditrice digitale in una storia su Instagram condivisa sul suo profilo da  27 milioni di Followers «La situazione è fuori controllo. Per noi e i nostri figli abbiamo bisogno di fare qualcosa. Mi appello al nostro sindaco Beppe Sala». 

Milano violenta, dalle rapine nei negozi ai furti di orologi 

L'appello di Chiara Ferragni riporta sotto i riflettori alcune notizie di cronaca degli ultimi giorni: dalla rapina violenta ai titoladi di un negozio di antiquariato in via Bergamo, nella zona di Porta Romana fino al furto di diversi orologi di lusso. Come quello avvenuto all'inizio di luglio ai danni di turista brasiliano cui è stato rubato un orologio Patek Philippe dal valore di 70mila euro. Pochi giorni prima un imprenditore aveva denunciato il furto di un orologio Richard Mille (valore dichiarato dalla vittima, 800mila euro) che le era stato sfilato dal posto dopo essere stato pedinato. Altro colpo quello andato a segno ai danni di un turista statunitense che si è visto strappare dal polso un Rolex da 40mila euro.

Martina Maccherone, l'infunecer rapinata

La Ferragni non è la prima influencer a definirsi preoccupata per la situazione della sicurezza nel Comune di Milano. Pochi mesi fa un'altra influencer, Martina Maccherone, aveva denunciato su Instagram di aver subito un furto in casa la notte di capodanno da parte di quattro donne. Anche l'appartamento di Chiara Biasi, fashion blogger amica della Ferragni è stato svaligiato mentre la proprietaria era a cena al ristorante.

La risposta di Confcommercio: stimolo a lavorare per il bene comune 

Nessuna risposta è ancora arrivata da Palazzo Marino, ma il dibattito è già diffuso online: L'appello lanciato da Chiara Ferragni e da altre personalità della società civile deve essere uno stimolo positivo a lavorare con questo obiettivo comune» dice Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, «Ci stiamo rialzando da un periodo difficile, non possiamo permettere che queste situazioni mettano a repentaglio lo sviluppo delle nostre città. Oggi pensiamo a un patto per la sicurezza dove tutte le forze che vivono e fanno vivere il territorio possano mettere a disposizione le proprie risorse contro degrado e criminalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA