La riapertura dei cinema e la rigenerazione dello spirito: l'arte ha un linguaggio premuroso

Mercoledì 12 Maggio 2021 di Carmelo ZACCARIA

La riapertura dei cinema, seppure limitata , ha galvanizzato il mondo dei cinefili. Si proiettano film a colazione, si riaprono gradualmente le sale, crescono i capannelli davanti alle locandine. Si torna ad assaporare l’atmosfera magica e sognante della sala buia, misteriosa, bisbigliante di mille volti che si cercano e si indovinano nell’eccitazione quasi mistica dello spettacolo che sta per cominciare. 

Se saremo migliori dopo la...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA