La Guardia Costiera salva due Caretta Caretta: impigliate nella plastica

Domenica 5 Gennaio 2020

OTRANTO
Due esemplari di Caretta Caretta spiaggiati sono stati salvati ieri mattina, a Frassanito e Casalabate, dai militari della Guardia Costiera di Otranto, intervenuti a seguito di due diverse segnalazioni al numero blu 1530. Immediatamente è stato attivato il protocollo per il recupero, che ha visto coinvolto il Centro Tartarughe Marine di Calimera. Gli operatori del centro hanno provveduto al recupero dei due esemplari per le cure del caso.
Sono ben quatto le segnalazioni pervenute nelle ultime 48 ore alla Sala Operativa di Circomare Otranto: una delle tartarughe purtroppo è stata ritrovata senza vita. Migliorano invece le condizioni della tartaruga ritrovata tre settimane fa dagli uomini della Guardia Costiera di San Cataldo tra Frigole e Torre Chianca in evidente stato di deperimento a causa di una grossa frattura al cranio e profonde ferite su tutto il corpo. La tartaruga sta reagendo positivamente alle cure del Cento di Calimera che costantemente ne monitora le sue condizioni. Allarma il fatto che in tutte le tartarughe sono state riscontate percentuali di micro plastiche fuori dalla media tale da determinarne difficoltà motorie, perché impigliate in reti o buste, ovvero, nei casi più gravi soffocamento per ingerimento di plastiche.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA