Tunisino tenta di sfondare un muro e muore schiacciato: cercava un rifugio per la famiglia

Il 50enne, con la moglie e due figli, ha tentato di abbattere la finestra murata per poter accedere a un'ex foresteria

Sabato 1 Gennaio 2022

Tragedia della disperazione a Capodanno nel Foggiano. Un pescatore tunisino di 50 anni è morto travolto dal crollo di una parete mentre cercava di trovare un rifugio per la famiglia, moglie e due figli, dove trascorrere la notte. L'uomo infatti ha tentato di sfondare una finestra murata per entrare in un'ex foresteria delle Ferrovie dello Stato a Marina di Chieuti.

 

Leggi anche > Roma, si lancia dalla finestra durante una perquisizione in casa: morto

 

A quanto si apprende il 50enne, in compagnia della moglie e dei due figli, ha tentato di abbattere la finestra murata per poter accedere nello stabile e trovare un rifugio per trascorrere la notte di Capodanno. Il tentativo ha però provocato il crollo del muro che ha schiacciato l'uomo, uccidendolo sul colpo. Le indagini sono a cura dei carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA