Scuola, da maggio addio Dad: lezioni in presenza al 100% nelle regioni gialle ed arancioni. I presidi: «Difficile da realizzare»

Venerdì 16 Aprile 2021
Scuola, da maggio addio Dad: lezioni in presenza al 100% nelle regioni gialle ed arancioni

La scuola potrebbe tornare in presenza al 100% già da maggio, anche alle superiori. È l'ipotesi del Governo, in vista del prossimo decreto: l'idea è quella di avere le scuole superiori in presenza al 100% a maggio in zona gialla e arancione, parallelamente alla riapertura di altre attività nel Paese. Già attivati i tavoli prefettizi nelle varie città che stanno lavorando per organizzare il Trasporto pubblico locale nei vari territori.

 

Leggi anche > Covid, Rt ancora in calo a 0,85. Oggi i nuovi colori delle Regioni

 

In questo modo, quindi, nell'ultimo mese di scuola tornerebbero in presenza tutti gli 8,5 milioni di studenti italiani. Al momento 6,6 milioni frequentano in presenza, circa 2 milioni a distanza. Il decreto legge valido fino al 30 aprile, per la scuola ha previsto che le scuole infanzia, primaria, e il primo anno delle scuole medie siano in presenza in tutto il territorio azionale. Le classi seconde e terze medie sono in presenza al 100% nelle aree arancioni e gialle. Le classi seconde e terze medie in area rossa fanno scuola a distanza. Le superiori sono in Dad al 100% in area rossa; frequentano con percentuali tra il 50 e il 100% in area arancione. 

 

L'idea di Draghi di riportare tutti gli studenti in presenza «è stata più volte manifestata», ma «la possibilità di realizzarla dipende anche dai trasporti». E il presidente dell'Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, dubita che si riuscirà «a realizzare queste condizioni da oggi al 3 maggio», data indicata dal sottosegretario Barbara Floridia per il rientro in classe di tutti i ragazzi.

Ultimo aggiornamento: 14:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA