A Napoli il San Paolo diventerà “Stadio Maradona”. I tifosi cantano in ricordo di Diego davanti ai murales

Mercoledì 25 Novembre 2020

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha proclamato il lutto cittadino per la morte di Diego Armando Maradona.

Lo Stadio San Paolo di Napoli cambierà nome in Stadio Diego Armando Maradona. Lo annuncia Laura Bismuto, presidente della Commissione Toponomastica del Consiglio comunale di Napoli. «In qualità di presidente della Commissione Toponomastica - spiega - ho il piacere e l'onore di annunciare alla città che, di concerto con il sindaco e con l'assessora alla Toponomastica Alessandra Clemente, sentito anche il prefetto per la deroga alla regola dei 10 anni dalla morte, abbiamo deciso di intitolare lo Stadio della città di Napoli a Diego Armando Maradona». Bismuto fa sapere che convocherà «già per lunedì una Commissione per formalizzare la proposta. Lo abbiamo detto e lo faremo subito. Ciao Diego, Napoli non ti dimenticherà più»,

 

 

Choc a Napoli per la morte di Diego Armando Maradona. La notizia, alla quale molti ancora stentano a credere, è rimbalzata sui telefonini. In pieno centro, in piazza Municipio una sola voce: «Era il più grande di tutti». Anche a Fuorigrotta, là dove si trova il San Paolo, suo tempio calcistico, ci sta chi si commuove. Subito i ricordi per le sue straordinarie giocate. E una donna, «questo 2020 è veramente l'anno peggiore».

 

Leggi anche >  Morte Maradona, la commozione dei tifosi a Napoli davanti al murales del Pibe de Oro

 

 

 

 

 

 

I tifosi del Napoli hanno acceso decine di lumini votivi nella piazzetta ai Quartieri Spagnoli davanti al murales di Diego Maradona. Nella piazzetta c'è un piccolo bar con decine di foto e magliette di Maradona, davanti al quale I tifosi si raccolgono. Il bar ha acceso in proiettore su cui scorrono le immagini dei gol. Nella piazzetta, un donna al primo piano ha appeso allo stenbdipanni al balconcino una maglia del Boca Juniors con il numero 10, la prima maglia di Maradona.

 

 

Un fumogeno rosso è stato acceso nel largo davanti al grande murales di Diego Armando Maradona, nei Quartieri Spagnoli a Napoli. Subito dopo è stato intonato da tutti i presenti lo storico coro che i tifosi del Napoli dedicavano al campione argentino quando giocava in maglia azzurra, «Ho visto Maradona», ma anche «C'è solo un Maradona». Nel largo in via Emanuele De Deo, nel cuore dei Quartieri Spagnoli, continuano ad arrivare tifosi da tutte le zone della città.

 

 

Sempre più tifosi si sono dati appuntamento davanti ai murales ai Quartieri Spagnoli per cantare la "sua" canzone: "Mamma mamma mi batte el corazon, ho visto Maradona, ho visto Maradona e innamorato son ...".

Dal grande murales dei Quartieri Spagnoli al più recente ritratto di Jorit a San Giovanni a Teduccio, e ovviamente lo stadio San Paolo, quello che fu la sua casa dal 1984 al 1991. Napoli trafitta dalla notizia della morte di Diego Armando Maradona ha scelto questi tre luoghi simbolo per ricordare il campione argentino, che con la maglia azzurra e la fascia di capitano al braccio ha vinto due Scudetti, una Coppa Italia, una Coppa Uefa e una Supercoppa Italiana. All'esterno della Curva B, settore dello stadio San Paolo di Fuorigrotta storicamente riservato al tifo più caldo, è stato esposto uno striscione che già era apparso in città lo scorso 30 ottobre, giorno del sessantesimo compleanno di Maradona: «O re immortale, il tuo vessillo mai smetterà di sventolare». Alcune persone si sono radunate nel piazzale per ricordare insieme Maradona, così come è stato fatto nel cuore dei Quartieri Spagnoli, anima popolare della città: qui, alla fine degli anni '80, sulla facciata di un palazzo in via Emanuele De Deo è stato realizzato un enorme murales di Maradona in maglia azzurra e scudetto sul petto, recentemente restaurato, ed è qui che si sono ritrovati i primi tifosi una volta appresa la notizia, tra lacrime, cori e fumogeni. Gli stessi cori e fumogeni apparsi in via Taverna del Ferro, nel quartiere San Giovanni a Teduccio, zona orientale della città, dove lo street artist Jorit ha di recente realizzato un altro ritratto di Maradona: anche qui decine di tifosi si sono ritrovati per un saluto ideale al Pibe de Oro.

Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 14:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA