Lecce, il Covid uccide due fratelli nel giro di 4 giorni. Il sindaco: «Il vaccino li avrebbe salvati»

Lunedì 19 Aprile 2021 di Pino GRECO

Se ne vanno a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro, due fratelli di Montesano Salentino (Lecce). Donato e Antonio Ferraro, rispettivamente di anni 67 e 61. A distanza di pochi giorni, quattro per essere precisi il Coronavirus si è portato via le loro vite. Vivevano insieme, mamma Delfina con i tre figli Donato, Antonio e Pierluigi.

 

Dottoressa incinta al quinto mese muore a 36 anni di Covid: i colleghi non riescono a salvare il bambino

 

Lo sfogo del sindaco: i vaccini li avrebbero salvati

Il papà è morto da qualche anno. Oggi, purtroppo è una famiglia dimezzata e distrutta. La mamma ultranovantenne aveva fatto la prima dose di vaccino, l’altro fratello Pierluigi con sintomi lievi. Una comunità sconvolta. Il sindaco Giuseppe Maglie: «La loro era una famiglia simbolo, figlia dell’intera comunità. La scomparsa di Donato e Antonio fa veramente male a tutti. Se i vaccini fossero arrivati ai più fragili sin dall’inizio, e fossero stati compresi, probabilmente sia Donato che Antonio, insieme a Marilena l’altra ragazza di 44 anni morta per covid, anche lei ragazza fragile, sicuramente sarebbero qui con noi». 

Ultimo aggiornamento: 23:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA