Il patrigno mette il bimbo di 7 anni sotto la doccia bollente e lo ustiona: «L'ho punito per aver preso un brutto voto»

Domenica 1 Dicembre 2019 di Alessia Strinati
Il bambino prende un brutto voto a scuola e il patrigno lo costringe a fare una doccia bollente. Ha costretto il bambino di appena 7 anni, il figlio della sua fidanzata a mettersi sotto il getto della doccia così bollente che gli ha ustionato il cuoio capelluto. John Terrell, 27 anni, è stato accusato di percosse ed è ora sotto processo.

Leggi anche > Milano, genitori fanno arrestare il figlio 17enne con problemi di droga: «A casa picchia e ruba»

L'uomo sarebbe andato su tutte le furie dopo aver scoperto che il bambino aveva preso un brutto voto, così lo ha prima picchiato e poi lo ha messo sotto la doccia nella loro casa in Texas. Il bambino ha riportato gravi ustioni sul cuoio capelluto e su parte del corpo, ma è stato portato in ospedale solo dopo 2 giorni dall'aggressione. Il compagno della mamma è accusato di percosse, mentre la donna di favoreggiamento, visto che non ha immediatamente soccorso il figlio, come riporta il Sun.

La donna ha provato a difendere se stessa e il compagno, dicendo che si è trattato di un incidente, che il piccolo sarebbe finito sotto la doccia per sbaglio accidentalmente. © RIPRODUZIONE RISERVATA