Influencer e youtuber muore di Covid a 35 anni: l'ultimo video-denuncia sui social

Mercoledì 12 Maggio 2021
Influencer e youtuber muore di Covid a 35 anni: l'ultimo video-denuncia sui social

È morto a 35 anni Rahul Vohra, attore influencer e youtuber indiano che dopo aver contratto il Covid-19 era stato costretto al ricovero in un ospedale di Delhi. La situazione è peggiorata il 9 maggio e non ce l'ha fatta, ma prima ha girato  un video-denuncia sulle cure somministrate nel suo Paese durante la pandemia. La sua storia sta facendo il giro del web, mentre il mondo guarda all'India sempre con preoccupazione. 

 

Leggi anche > India, fungo letale nei pazienti guariti dal Covid: boom di infezioni

 

Il comico è morto in ospedale a Dehli per complicazioni dal Covid-19 ed è stata la moglie ha pubblicare il suo ultimo filmato sui canali social.  «Questo (ossigeno) è estremamente prezioso in questo momento. Senza di essa i pazienti diventano storditi e soffrono. Provi a chiamare l’infermiere, ma non viene. Arrivano dopo un’ora o più, e devi andare avanti in qualche modo in loro assenza», dice Vohra nel video. L'artista era noto per i suoi video comici e sono in molti ora a chiedere verità e giustizia. Nel mirino sono finite le autorità sanitarie accusate di cure insufficienti. L'india è letteralmente in ginocchio con centinaia di migliaia di nuovi casi ogni giorno. 

 

 

«Se avessi un trattamento migliore potrei essere salvato», diceva l'uomo il giorno prima su Facebook. L'influencer aveva anche taggato  il Primo Ministro Narendra Modi. «Il mio Rahul ci ha lasciato, lo sanno tutti ma nessuno sa come ci ha lasciati. Spero che mio marito ottenga giustizia», ha scritto la moglie a corredo del video in ospedale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA