Frasi sessite a lezione: «Non dovrebbero esserci giudici donne, troppo emotive». Bufera sul prof dell'Università

Mercoledì 18 Novembre 2020

«Non dovrebbero esserci giudici donne, troppo emotive». A pronunciare la frase sessista sarebbe stato un docente di Bioetica e Filosofia morale durante una lezione on line per la facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Bari. Esternazioni choc che hanno scatenato una valanga di polemiche. A puntare il dito contro il docente - il professore Donato Mitola - l'associazione studentesca universitaria Link Bari.

 «Episodio sessista e misogino. Queste aberranti parole - spiega l'associazione studentesca - erano accompagnate da slides dove sosteneva che il giudizio delle donne fosse condizionato a causa della loro innata ed esagerata sensibilità ed emotività». Ecco perché ora Alessandro Digregorio, Senatore Accademico di Link Bari, invoca: «L'intervento del preside della Scuola di Medicina e del rettore per chiarire la faccenda, affinché i luoghi del sapere non siano più teatri di simili episodi misogini». 

«Gli studenti e le studentesse hanno il diritto di ricevere una formazione critica verso l'esistente - dichiara Noemi
Sassanelli, coordinatrice dell'associazione Link Medicina Bari - ma allo stesso tempo libera da discriminazioni e pregiudizi che da secoli ledono la figura della donna in ogni ambito. Non resteremo in silenzio: fuori il sessismo dalla nostra Università».

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA