Mafia: 58 arresti per droga, estorsioni e armi da guerra

Venerdì 15 Novembre 2019
Sono 58 le misure cautelari eseguite nella notte dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Bari, con la notifica di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, nell'operazione denominata «Nemesi» ad Altamura e nel resto della Puglia. In carcere sono finite 49 persone, cinque invece agli arresti domiciliari e quattro persone sottoposte all'obbligo di firma.
L'ordinanza è stata eseguita da 300 militari nei territori di Bari, Altamura, Foggia, Cerignola, Matera, Lecce e Roma. Le accuse sono di associazione di tipo mafioso, anche armata, detenzione e porto di armi anche da guerra, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, omicidio, tentato omicidio, estorsione, turbativa d'asta. Eseguito anche il sequestro di quattro immobili, un esercizio commerciale del valore complessivo di oltre due milioni di euro nonché due autovetture di grossa cilindrata. Nel corso dell'indagine, i Carabinieri avevano già recuperato un considerevole quantitativo di droga pari a circa kg 5 di cocaina, kg 9 di marijuana e kg 16 di hashish. L'indagine è stata avviata nel 2017 dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Bari. © RIPRODUZIONE RISERVATA