Stupra la figlia di due anni e mezzo, si riprende e vende il video ai pedofili

Stupra la figlia di due anni e mezzo, si riprende e vende il video ai pedofili
Violenta la figlia di due anni e mezzo, si riprende e vende il video ai pedofili: la terribile notizia l'ha riporta il Gazzettino oggi edicola.

Strage al concerto rap allo stadio: morti 5 ragazzi travolti dalla folla, almeno 20 feriti 


«Un video finito al centro di un'indagine della polizia postale australiana - scrive Nicola Munaro sul quotidiano di Venezia - ha svelato l'orrore e portato in carcere un quarantaseienne residente nella provincia di Treviso. L'accusa è quella di aver violentato sua figlia di due anni e mezzo, aver ripreso le performance e averle poi vendute ad un circuito di pedofili dall'altra parte del mondo, in Australia appunto, pensando di farla franca e che quel terribile segreto restasse sempre con lui. Nell'anonimato. Ma alcuni fotogrammi di quei video pedopornografici amatoriali, l'hanno incastrato. L'uomo è stato così arrestato l'altro giorno su ordinanza firmata dal giudice per le indagini preliminari di Venezia, Massimo Vicinanza, che ha accolto le richieste dei sostituti procuratori...»
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 23 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento: 16:49
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti