Harry Potter, dopo 20 anni l'aneddoto inaspettato: Robin Williams fu scartato dal cast. Ecco perché

L'attore hollywoodiano si propose direttamente a Chris Columbus, il regista del film. Ma la produzione negò la sua partecipazione

Sabato 16 Ottobre 2021
Harry Potter, dopo 20 anni l'aneddoto inaspettato: Robin Williams voleva interpretare Remus Lupin

Sono passati 20 anni dall'uscita al cinema di Harry Potter e la Pietra Filosofale, il primo film di una saga dal successo planetario. Ma a distanza di 20 anni ancora ci sono molti aneddoti sconosciuti anche ai fan più accaniti. A rivelarne uno davvero impensabile è stato Chris Columbus, il regista del film. Un aneddoto che riguarda il grande Robin Williams.

 

Leggi anche > Festa del Cinema di Roma, occhi puntati su Benjamin Mascolo e Bella Thorne.

 

Columbus in un'intervista rilasciata a Total Film ha rivelato un retroscena riguardante produzione e cast che ancora nessuno conosceva. Robin Williams telefonò proprio al regista chiedendo di poter interpretare Remus Lupin, un personaggio che sarebbe stato introdotto dal terzo film: Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban

 

Purtroppo per il celebre attore hollywoodiano, scomparso prematuramente l'11 agosto 2014, il cast del film doveva essere composto obbligatoriamente da soli attori britannici e che portò Columbus a dover rifiutare l'eccellente proposta arrivata da Robin Williams. 

 

«Ho avuto una conversazione con Robin Williams, che voleva interpretare Lupin - ha detto il regista ai microfoni di Total Film-. È stato molto difficile per me dire che il cast doveva essere tutto britannico e che non potevo fare assolutamente nulla per far cambiare idea alla produzione».

 

Il ruolo di Remus Lupin, poi, andò all’attore inglese David Thewlis, che si è unito al cast nel 2004 in Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban e ha ripreso il ruolo fino all’uscita del 2011 di Harry Potter e i doni della morte. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA