AstraZeneca Lazio, nuove date dei richiami: sms in arrivo (e chi è partito per le vacanze?)

Martedì 29 Giugno 2021
AstraZeneca Lazio, nuove date dei richiami: sms in arrivo (e chi è partito per le vacanze?)

Non più a 77 giorni, ora saranno a 55 i richiami del vaccino AstraZeneca nel Lazio. Ma non per tutti. La campagna di vaccinazione del farmaco vettoriale anti Covid prodotto dall'Università di Oxford ha subìto diverse modifiche nel tempo. Dallo stop generalizzato avvenuto a marzo dopo i rari casi di trombosi, alla sospensione delle somministrazioni per gli under 60 decisa dal Ministero della Salute a metà giugno. E così le Regioni si sono dovute adeguare di volta in volta, dovendo fare i conti con le scorte di vaccini che avevano. Stavolta, però, nella decisione di anticipare la seconda dose di Astrazeneca (ora Vaxzevria) c'è anche la velocità con cui si sta diffondendo in Europa la variante Delta. Due dosi di vaccino, infatti, sarebbero in grado di proteggere di più contro la nuova mutazione del Covid: mentre una sola non è altrettanto efficace.

 

Effetti collaterali Pfizer, cos'è la miocardite e quando si può verificare: quali sintomi controllare

 

Richiami AstraZeneca nel Lazio, quali appuntamenti sono anticipati

Fino al 12 giugno in Italia, e nel Lazio, AstraZeneca è stato somministrato senza nessuna restrizione. Certo, si tenevano sempre in considerazione le eventuali patologie che il paziente poteva avere. Però, dopo, si procedeva all'iniezione – sempre che non ci fossero incompatibilità. Nessun limite d'età dunque. Ma il caso della studentessa di Genova morta dopo l'Open Day ha portato il Ministero a fermare il vaccino AstraZeneca per gli under 60. E per chi doveva ricevere la seconda dose, da quel momento era stato possibile solo scegliere il mix (Astrazeneca più Pfizer o Moderna). Anche se poi il Lazio ha consentito anche a chi volesse proseguire con il vaccino vettoriale con la seconda dose di farlo: sottoscrivendo un nuovo consenso informato.

 

Lazio, nuovo consenso informato per la seconda dose AstraZeneca: cosa cambia

 

Chi è stato vaccinato con Astrazeneca e non ha ancora completato il ciclo vaccinale, ora subirà una modifica nella data della seconda dose: che sarà anticipata a 55 giorni. Anche sul cellulare degli under 60, da luglio, arriveranno gli sms con la nuova comunicazione. In questo caso, però, sarà diversa: se vogliono proseguire con Astrazeneca, allora il richiamo è anticipato a 55 giorni dalla prima dose; se invece decidono di proseguire con l'eterologa, allora l'iniezione per la seconda dose rimarrà a 77 giorni.

Per chi si è vaccinato durante gli Open Day, la Regione ha già indicato il giorno del nuovo appuntamento:

  • 15 maggio - 10 luglio
  • 16 maggio - 11 luglio
  • 22 maggio - 17 luglio
  • 23 maggio - 18 luglio
  • 2 giugno - 28 luglio
  • 3 giugno - 29 luglio
  • 4 giugno - 30 luglio
  • 5 giugno - 31 luglio
  • 6 giugno - 1 agosto
  • 9 giugno - 4 agosto
  • 10 giugno - 5 agosto
  • 11 giugno - 6 agosto 
  • 12 giugno - 7 agosto
  • 13 giugno - 8 agosto

Seconde dosi Astrazeneca che non saranno spostate

C'è un'eccezione sull'anticipazione del richiamo della seconda dose Astrazeneca. Non ci sarà nessuna nuova data, infatti, per tutte le persone che devono effettuare il mix di vaccini: ovvero Pfizer o Moderna come richiamo. Questo perché per luglio è prevista una riduzione delle consegne dei vaccini a Rna messaggero.

 

Come spostare la data del nuovo richiamo

Se nella nuova data comunicata per il richiamo di Astrazeneca si è impossibilitati, sempre per un motivo grave, la seconda dose si potrà evenutalmente posticipare. Come? Chiamando il numero 06164161841 della Regione e chiedere informazioni riguardo la disponibilità. L'assistenza per la prenotazione (o eventuali disdette) è fornita dal lunedì al venerdì, con orario 7.30 - 19.30, e sabato con orario 7.30 - 13.00. 

Ultimo aggiornamento: 30 Giugno, 11:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA