Modella a 60 anni per Vogue. «Cambiare si può, fate come me»

Mercoledì 2 Dicembre 2020 di Antonella MARGARITO

Diventare modella a 60 anni? Si può. E magari senza prendersi troppo sul serio. Lei si chiama Stefania Ciccarelli, genovese di nascita ma residente a Sannicola. Salentina a tutti gli effetti visto che qui, arrivata per amore, ci vive ormai da 36 anni. Pittrice e decoratrice, ha 61 anni ed è sulle pagine di Vogue. Lo scorso anno Vogue Italia, qualche giorno fa su Vogue Japan.

È del 27 novembre scorso il numero della prestigiosa rivista di moda dove Stefania posa con la modella Mona Tougaard (tra le più gettonate degli ultimi anni) in una sorta di foto di famiglia (in esterno) che racconta una famiglia italiana multietnica. Il 19 novembre 2019, invece, il suo viso era in una pagina di Vogue Italia che ospitava alcuni scatti artistici di fotografi. Compreso uno di Emiliano Picciolo, fotografo di Alezio che, per primo, ha visto in Stefania una fonte di ispirazione. Tra i due scatti anche altri shooting con aziende di moda.

 

La vita comincia a 60 anni, dunque? Forse la vita in assoluto no, ma mai dire mai. E, comunque, una seconda occasione si può sempre avere. D'altra parte, il motto con il quale la Ciccarelli è vissuta è quello dell'amato Walt Disney: «Se puoi sognarlo puoi farlo». Anche avere due vite: una in cui si vive senza trucco, con i capelli legati e perennemente in tuta e scarpe da ginnastica sui cantieri o a dipingere muri, vetrate, restaurare dipinti abbarbicata su una scala; l'altra con il tacco 12, completamente in tiro, trucco e parrucco, ma rigorosamente grigio. «Forse è piaciuto proprio il grigio dei miei capelli», dice con aria divertita Stefania Ciccarelli. O, forse, l'immenso azzurro dei suoi occhi. O ambedue le cose.

L'avventura di Stefania comincia due anni fa rispondendo ad un annuncio in cui si cercavano comparse. «Ho risposto quasi per gioco racconta - ma questa voglia mi è venuta soltanto dopo un percorso fatto su me stessa che mi ha portato ad andare indietro negli anni e a provare un senso di benessere che non pensavo più di sentire. Prima sempre alle prese con il lavoro, la famiglia, i figli da crescere, e poco spazio per se stessi. Poi, mi sono ritrovata, dopo il giro di boa dei 50 anni, in sovrappeso, malesseri vari, dolori lombari e quant'altro. Ho cominciato a studiarmi, ho fatto approfondimenti e delineato motivazioni e soluzioni, ho messo in atto una cura disintossicante profonda e in otto mesi ho perso 20 chili passando da 83 a 63 chili: i chili andavano via e l'allegria arrivava».

E non solo l'allegria evidentemente. Stefania fa da comparsa in una serie di film girati nel Salento, da Abatantuono a Bisio passando per Aldo, Giovanni e Giacomo. Poi a maggio del 2019 il fotografo Picciolo la sceglie per un progetto dal titolo I santi laici facendole impersonare Santa Resistenza. La foto finisce su Vogue Italia. Dopo un anno l'esperienza di Vogue Japan e servizi fotografici per aziende di moda come Bijondo e City Moda. Sempre con sorriso e divertimento. «Il messaggio che vorrei lanciare alle donne è questo - conclude - un cambiamento nella vita è sempre possibile».
 

Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 13:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA