Adescava ragazzine: nei guai un preparatore atletico

Il tribunale di Lecce
Adescamento di minori e atti sessuali con minorenne sono le accuse rivolte dalla Procura a un 20enne residente in un Comune salentino, di professione preparatore atletico. L'inchiesta, condotta dal pm Stefania Mininni, si potrebbe anche allargare: la pm infatti ha dato incarico al consulente informatico Silverio Greco di passare al setaccio il cellulare del 20enne per scovare eventuali foto e video di altre minorenni, che potrebbero essere state adescate dal giovane sportivo.

A far partire l'inchiesta, la denuncia della madre di una 12enne, compaesana del preparatore atletico, sul telefono della quale la donna ha scoperto foto e video osè. Il segno tangibile, per la madre, di una relazione virtuale nata - dalle prime informazioni - a ottobre dell'anno scorso. La minore e i suoi genitori sono assistiti dall’avvocato Laura Minosi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 23 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 17:35