Roma, coppia trovata morta in camera da letto: cadaveri in avanzato stato di decomposizione

A dare l’allarme i vicini che hanno sentito il cattivo odore provenire dall’interno dell’appartamento a Palestrina. Indagano i carabinieri

Mercoledì 18 Maggio 2022
carabinieri - immagine di repertorio

Macabra scoperta a Palestrina in provincia di Roma. I cadaveri di un uomo di 52 anni e una donna 60enne sono stati trovati in casa in avanzato stato di decomposizione. A dare l’allarme sono stati i vicini che hanno sentito il cattivo odore provenire dall’interno dell’appartamento nel centro della cittadina. I carabinieri hanno così deciso di verificare e, con l'aiuto dei vigili del fuoco per aprire la porta chiusa dall'interno, sono entrati scoprendo i due corpi distesi in camera da letto morti verosimilmente da diverso tempo.

 

Leggi anche > Roma, risse e violenza al Piper Club: il locale chiuso per quattro giorni

 

Da un primo esame visivo non sarebbero stati trovati segni di violenza sui cadaveri. Serviranno dunque accertamenti più approfonditi per stabilire le cause del decesso. Non è escluso che possa essere disposta l'autopsia. Nella stanza, vicino ai corpi, sono stati trovati flaconi di metadone: un elemento che farebbe ipotizzare un’overdose anche dato il passato di tossicodipendenza della coppia di conviventi. Indagini in corso dei carabinieri: al momento non si esclude alcuna pista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA