Parrucchieri e centri estetici, regole fase 2: prenotazione obbligatoria e tutti con mascherina

Sabato 16 Maggio 2020 di Diodato Pirone

Secondo il protocollo comune concordato fra le Regioni (che supera quello Inail) parrucchieri, negozi di barberia e centri estetici dovranno mettere in atto i seguenti accorgimenti. Predisporre una adeguata informazione sulla prevenzione.Poi lavorare solo su prenotazione. Ancora:mantenere l'elenco delle presenze per 14 giorni.

Fase 2, ristoranti e bar: i clienti vanno registrati, limiti ai caffè al bancone
Coronavirus, diretta: 4 milioni e mezzo di contagi nel mondo: i morti sono oltre 307mila
 


Le altre prescrizioni: controllare (non obbligatoriamente) la temperatura dei clienti; mantenere la distanza di un metro sia fra le persone dentro il locale che fra le postazioni; riorganizzare gli spazi per consentire la presenza di clienti in attesa ma solo se possono stare a 1 metro da altre persone; poi. l'area di lavoro deve essere possibilmente delimitata in modo da evitare quanto più possibile incroci fra persone e possibili contagi mentre si parla.
Altri dettagli importanti: in ogni locale devono esserci dispensatori di soluzioni idroalcoliche; l'operatore e il cliente, per tutto il tempo in cui devono mantenere una distanza inferiore a 1 metro devono indossare una mascherina a protezione delle vie aeree (meglio la FFP2 per l'operatore con unao visiera protettiva, i guanti, il grembiule monouso); in particolare per i servizi di estetica l'operatore deve indossare la visiera protettiva e mascherina FFP2 senza valvola. L'operatore deve procedere ad una frequente igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche e utilizzare camici/grembiuli possibilmente monouso per gli estetisti. I guanti devono essere diversificati fra quelli utilizzati nel trattamento da quelli usualmente utilizzati.
Inoltre gli attrezzi devono essere sempre disinfettati; le poltrone devono essere sanate fra un cliente e l'altro e deve essere assicurata la massima aerazione possibile ai locali. Per gli impianti di condizionamento va esclusa la funzione di ricircolo.
Infine la postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso è preferibile non usare il contante.

 

Ultimo aggiornamento: 17:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA