Claudio Ghezzi, morto l'alpinista sulla Grigna (che aveva scalato 5.600 volte): stava soccorrendo un'amica

Secondo una prima ricostruzione, sarebbe tornato sulla ferrata Carbonari per aiutare un'amica in difficoltà

Claudio Ghezzi, morto l'alpinista sulla Grigna (che aveva scalato 5.600 volte): stava soccorrendo un'amica
Claudio Ghezzi, morto l'alpinista sulla Grigna (che aveva scalato 5.600 volte): stava soccorrendo un'amica
2 Minuti di Lettura
Domenica 12 Giugno 2022, 18:50 - Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 07:58

L'ha tradito proprio la "sua" Grigna, quella vetta che aveva scalato 5.600 volte in quasi cinquant'anni. Claudio Ghezzi, noto alpinista di 69 anni originario di Missaglia (Lecco) è morto precipitando da una ferrata sulla Grigna Settentrionale (2410 metri), una delle vette più note della provincia di Lecco.

Ghezzi, noto soprattutto come recordman di ascese fino alla vetta del monte, avendone portate a termine oltre 5600 in quasi mezzo secolo, oggi era già arrivato sulla sommità della Grigna al rifugio Brioschi quando, secondo una prima ricostruzione, sarebbe tornato sulla ferrata Carbonari per aiutare un'amica in difficoltà, perdendo però l'equilibrio in un punto esposto e precipitando per decine di metri. La ferrata è stata poi evacuata. Vano ogni tentativo di soccorso. Ghezzi in passato era stato protagonista anche di diverse spedizioni in Sudamerica e in Asia, tra Nepal e Tibet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA