Pizze sospese per medici e infermieri: «Venite qui, ve le offriamo»

Lunedì 9 Marzo 2020
Pizze sospese per medici e infermieri: «Venite qui, ve le offriamo»

Pizze sospese per medici e operatori sanitari in prima linea negli ospedale per combattere l'emergenza Coronavirus: una iniziativa lodevole che si sta diffondendo a macchia d'olio in Italia. A Lecco in Lombardia è già partita, così come a Bologna dove la pizzeria La Fattoria di Masaniello, la pizzeria etica del Pilastro ha attivato addirittura una bacheca in cui ognuno può lasciare il tipo di pizza sospesa che intende lasciare e poi chi ne usufruirà potrà così scegliere il gusto preferito.

Nicola Porro positivo al coronavirus: «Sta bene, solo lievi sintomi»
 

 

"A voi che lottate in prima linea per la nostra salute - scrivono - a voi che siete sempre esposti ai rischi per salvare il prossimo, a voi che non vi fermate mai. A voi medici, infermieri, paramedici impegnati in questa emergenza, offriamo le pizze sospese che abbiamo in bacheca. Venite a trovarci oppure chiamateci, saremo felicissimi di cucinare per voi". Ovviamente, più pizze sospese ci sono in bacheca più pizze potranno essere offerte, per cui l'invito è rivolto a tutti: "chiunque voglia offrire una pizza ai professionisti della sanità impegnati in questa emergenza sarà sempre ben accetto, a cucinare ci pensiamo noi". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA