Covid, «Meglio un figlio ignorante che malato»: le parole del pediatra sulla riapertura delle scuole in Puglia scatenano le polemiche

Lunedì 9 Novembre 2020

Meglio un figlio ignorante ma sano. Questa è la conclusione di un lungo post scritto su Facebook dal pediatra Ciccio Marinelli, 60 anni, di Bitonto. Lo specialista ha voluto dare la sua opinione dopo la decisione del Governatore della Regione Puglia di voler tenere le scuole chiuse, poi bocciata dal Tar.

 

Leggi anche > Zona arancione in Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana e Umbria. Per la Campania si decide domani

 

Marinelli ha elencato una serie di pro e di contro sul rientro dei ragazzi in classe, poi alla fine ha tirato le somme affermando: «Il buon padre preferisce forse un figlio un po’ ignorante ma sano soprattutto sapendo che se è sano il figlio lui, lo zio grandicello o il nonno non rischiano di far la coda in ambulanza davanti ad un Pronto Soccorso con il respiro che diventa sempre più maledettamente corto». Le sue parole si uniscono a quelle di Michele Emiliano che, nonostante abbia dovuto riaprire le aule, come previsto dal nuovo Dpcm, ha invitato i genitori a non mandare a scuola i propri figli.

 

L'esperto spiega comunque che la scelta di lanciare questo appello non è stata facile: «Ma io do questo consiglio con grande, grandissimo dispiacere. Perché conosco il valore sociale della scuola», chiarisce Marinelli che però poi ribadisce: «In un momento come questo non ci possiamo permettere la didattica in presenza».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA