Astrazeneca, la Lombardia: sì ai richiami agli under 60 con vaccini diversi

Sabato 12 Giugno 2021 di Simona Romanò

Ancora caso AstraZeneca. La Lombardia blocca la seconda dose con vaccino diverso da AstraZeneca (richiami eterologi) soltanto oggi e domani perché, dicono dall’assessorato al Welfare, «ci vogliono i tempi tecnici per adeguarci». Ovvero distribuire le fiale negli hub in base alle esigenze in modo che non venga buttata nemmeno una dosi. Poi, da lunedì il richiamo sarà con Pfizer o Moderna. Lo conferma in una nota la Regione: «Dopo aver ricevuto la circolare del ministero della Salute e del collegato parere di Aifa, Regione Lombardia ha deciso di provvedere alla somministrazione della seconda dose di vaccino ai cittadini under 60 vaccinati con AstraZeneca in prima dose, alla vaccinazione eterologa, ossia con vaccino Pfizer o Moderna». «Per chi ha più di 60 anni nulla cambia», aggiunge infine la Regione.

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA