Strage di 200 cuccioli in India, le scimmie si vendicano perché i cani hanno ucciso un piccolo

Dopo l'intervento degli abitanti, le scimmie hanno iniziato a prendere di mira i bambini piccoli del villaggio

Sabato 18 Dicembre 2021

Strage di cani in India. Sono circa 250 i cuccioli uccisi da un gruppo di scimmie assassine pronte a vendicare la morte di un loro piccolo proprio ad opera dei cani. La follia omicida si è scatenata nel distretto di Beed, nel Maharashtra dove nell’ultimo mese le scimmie hanno ucciso centinaia di cani gettandoli da edifici o alberi. Nessuna possibilità di salvarsi per i piccoli quattro zampe: avvistati dal branco vengono catturati e portati in un luogo abbastanza alto da farli morire sul colpo una volta lasciati andare. Inoltre dopo l'intervento degli abitanti, le scimmie hanno iniziato a prendere di mira i bambini piccoli: vengono attaccati mentre vanno a scuola, creando il panico nella comunità di circa 5mila persone.

 

Leggi anche > In aereo con un perizoma rosso al posto della mascherina: cacciato. La sua risposta è assurda

 

A lanciare l’allarme secondo la stampa locale i residenti di Lavool un villaggio dove non è rimasto vivo neppure un cucciolo. La dinamica dell'attacco è sempre la stessa. Nel momento in cui un branco di scimmie nella zona vede un cucciolo, lo cattura e lo porta in un luogo di notevole altezza e lo getta a terra. Secondo gli abitanti le scimmie si stanno vendicando. Tutto è iniziato - dicono - quando dei cani hanno ucciso un cucciolo di scimmia. I funzionari del dipartimento forestale contattati, non sono stati in grado di catturare nemmeno un esemplare. A quel punto i residenti del villaggio si sono fatti avanti per salvare i cuccioli, ma le scimmie li hanno attaccati per rappresaglia. Alcune persone sono addirittura caduti dagli edifici e si sono feriti mentre cercavano di salvare i cuccioli. Ma le scimmie non si sono fermate, anzi hanno iniziato a prendere di mira i bambini piccoli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA