Scuole senza pace: appiccato un incendio in una Materna. Sul posto vigili del fuoco e scientifica

Lunedì 14 Settembre 2020 di Salvatore MORELLI
BRINDISI - All'istituto comprensivo “Casale” di via Primo Longobardo, al Villaggio pescatori di Brindisi, inizia male l'anno scolastico: questa sera, intorno alle 21.30, alcuni vandali hanno tentato d'incendiare l'ingresso secondario e una finestra della scuola materna “Maria Boschetti Alberti” utilizzando degli aghi di pino (raccolti sul posto) e una bomboletta contenente un prodotto chimico, versato sulla tapparella in plastica.

Per fortuna, le prime fiamme hanno immediatamente allarmato alcuni residenti che vivono nei pressi dell'istituto, che comprende anche la scuola media “Kennedy” e la scuola elementare “Calò”, allertando i vigili del fuoco del Comando provinciale. I piccoli incendi sono stati spenti nel giro di pochi minuti, prima che iniziassero a propagarsi all'interno della scuola materna.

Sul posto anche due pattuglie della Sezione volanti e gli esperti della Scientifica per cercare prime indicazioni su quanto accaduto. Un vero mistero, al momento, che non esclude la mano di giovani vandali. Non è comunque la prima volta che l'istituto comprensivo “Casale” subisce atti vandalici: sia la scuola media “Kennedy” che la scuola materna “Maria Boschetti Alberti” hanno subito altre gravi incursioni nel tempo.

Brindisi ha vissuto negli ultimi tempi diversi episodi di questo tipo. L'ultima volta era stato preso di mira il Nido comunale di via Renato Serra, al Paradiso, fiore all’occhiello della città: le educatrici, riaprendo le porte del plesso, non hanno trovato più nulla: l’intera cucina svuotata di tutti gli elettrodomestici. Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 09:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA