Simona Ventura: «Avevo paura di Fabrizio Corona, registravo i colloqui con lui»

Venerdì 20 Dicembre 2019
video

Simona Ventura ripercorre i suoi rapporti di lavoro con Fabrizio Corona a "La Confessione", in onda sul Nove venerdì 20 dicembre alle 22:45. "Avevo una paura pazzesca, facevo la bonifica in casa. Fabrizio Corona è stato diabolico, ma non è stato intelligente: se lo fosse stato, noi eravamo morti", racconta la conduttrice tv a Peter Gomez. Il periodo è quello precedente lo scandalo Vallettopoli nel 2007: l'anno prima lei aveva rotto con il suo manager storico Lele Mora, e la sua agenzia. Corona andò a casa sua e lei registrò il colloquio: "Avevo paura di tutto, fu un periodo moto difficile".

Al Bano da Simona Ventura: «Mamma? Commosso per averla ricordata in chiesa cantando»
Sanremo, Al Bano: «Io e Romina saremo superospiti. La gara? Non ho più l'età»

Ambasciatrice anti-violenza. Simona Ventura ambasciatrice per la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sugli infermieri. L'iniziativa è stata lanciata da Nursing Up per portare all'attenzione il fenomeno delle aggressioni al personale sanitario. Per sostenere il sindacato a contrastare la violenza, la conduttrice televisiva ha registrato un video, già online sui profili social del Nursing Up, in cui invita il pubblico a prestare attenzione a quello che sta succedendo ai danni del personale sanitario. Un impegno in prima persona, attraverso la pubblicazione del contenuto sui suoi profili social ufficiali e per dire 'no alla violenza e aiutare chi si prende cura di noì. «Nel nostro Paese - spiega la Ventura - un infermiere su dieci ha subito violenze sul lavoro e il 4% è stato minacciato con una pistola. Non si tratta solo di aggressioni fisiche, ma anche verbali, comportamenti umilianti o mortificanti. A lanciare l'allarme è stato il sindacato degli infermieri Nursing Up, diffondendo i dati dell'indagine condotta con l'Organizzazione Mondiale della Sanità, per misurare a che livello di violenza siamo arrivati». «Sono tremila - conclude la conduttrice - i casi di aggressione, di cui solo milleduecento quelli denunciati». Per dire di no a questo fenomeno e aiutare chi si prende cura dei pazienti basta andare sul sito www.nursingup.it e condividere il video della campagna con hashtag #noviolenzasuglinfermieri. Simona Ventura, si legge in una nota, vuole far sentire la sua vicinanza e la sua solidarietà agli infermieri italiani, soprattutto in un periodo di festa, durante il quale gli operatori sanitari sono all'opera incessantemente 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Con l'aumento dei casi di aggressione al personale sanitario, il sindacato ha avviato una serie di iniziative come per esempio la copertura legale gratuita per le vittime di abusi a tutti gli iscritti.

Ultimo aggiornamento: 14:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA