Lukoki, calciatore ex Ajax morto a 29 anni: è giallo. «In coma dopo essere stato picchiato dalla sua famiglia»

Lukoki, è giallo sulla morte del calciatore. «In coma dopo essere stato picchiato dalla sua famiglia»
Lukoki, è giallo sulla morte del calciatore. «In coma dopo essere stato picchiato dalla sua famiglia»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 12:03

È giallo sulla morte di Jody Lukoki, calciatore 29enne della Repubblica Democratica del Congo, deceduto domenica scorsa in OlandaSecondo il quotidiano olandese Parool, l'ex attaccante dell'Ajax è morto per arresto cardiaco in un ospedale di Almere, dopo essere stato picchiato dai membri della sua famiglia durante una violenta discussione.

Jody Lukoki, il calciatore (ex dell'Ajax) trovato morto in circostanze misteriose: aveva 29 anni

L'Algemeen Dagblad scrive che domenica il calciatore si è recato in ospedale lamentando mal di testa e dolore al ginocchio, ma le sue condizioni erano più gravi di quanto potesse sembrare a prima vista. Il Dutch News riporta che i medici avevano deciso di amputargli una gamba, ma Lukoki è andato in coma dopo l'operazione ed è andato in arresto cardiaco. Sulla morte del calciatore è stata aperta un'inchiesta.

 

Chi era Lukoki

Lukoki, nato a Kinshasa nel 1992, ha cominciato a giocare a calcio nell'accademia dell'Ajax. Dopo l'esordio in prima squadra nel 2010, l'attaccante si trasferisce prima al Cambur e poi al Pec Zwolle (sempre nei Paesi Bassi), prima di provare l'avventura in Bulgaria con la maglia del Ludogorec. Dopo una parentesi in Turchia allo Yeni Malatyaspor, all'inizio di questa stagione Lukoki era tornato in Olanda al Twente. Con la formazione olandese tuttavia non riuscirà mai a esordire, causa infortunio, fino alla rescissione del contratto a febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA